rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Poste, proclamato sciopero: "Dipendenti invitati a vendere di tutto e spostati a piacimento"

Tra le principali motivazioni della protesta "la cronica carenza di organico, che produce insostenibili carichi di lavoro con gravi ripercussioni sull'organizzazione del lavoro a scapito di personale e utenza"

Slc Cgil e Failp Cisal hanno proclamato per lunedì 27 dicembre 2021 lo sciopero per l'intera giornata di tutto il personale del mercato privato in Liguria. La mobilitazione coinvolge il personale operante presso gli sportelli postali e non il recapito, che ha scioperato giovedì scorso in occasione dello sciopero generale del 16 dicembre.

Tra le principali motivazioni della protesta "la cronica carenza di organico - si legge in una nota dei sindacati -, che produce insostenibili carichi di lavoro con gravi ripercussioni sull'organizzazione del lavoro a scapito di personale e utenza. Il ricorso al 'distacco', ossia lo spostamento di personale da un ufficio all'altro per coprire ferie, malattia o altro, da strumento straordinario è diventato quotidiano, segnale evidente della carenza di organico".

"In tutto questo - proseguono i sindacati -, Poste, anziché preoccuparsi dei propri dipendenti e di riaprire gli sportelli che sono stati chiusi durante la pandemia e che sono chiusi o a regime orario ridotto, si adopera sul personale per sollecitarlo a vendere agli sportelli ogni genere di servizio e/o prodotto. Non ultimo problema riguarda la gestione delle misure a contenimento della pandemia, con code infinite davanti agli uffici postali e con la capienza degli uffici tornata al completo, nonostante la recrudescenza dei contagi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste, proclamato sciopero: "Dipendenti invitati a vendere di tutto e spostati a piacimento"

GenovaToday è in caricamento