menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Portofino: la polizia provinciale salva due capre finite in un dirupo

Con un intervento di particolare complessità durato oltre 4 ore, la polizia provinciale, e in particolare la squadra guidata da Piergiorgio Mastrocola, ha salvato ieri pomeriggio due capre bloccate sulla scoscesa scogliera di Testa del Leone

Genova - Con un intervento di particolare complessità durato oltre 4 ore, la polizia provinciale, e in particolare la squadra guidata da Piergiorgio Mastrocola, ha salvato ieri pomeriggio due capre bloccate sulla scoscesa scogliera di Testa del Leone, nell’Area Marina Protetta di Portofino. I due animali, uno più grosso e uno di dimensioni minori, presumibilmente madre e figlio, erano fermi in un anfratto sulla roccia e sembravano non riuscire a uscirne.


Gli uomini di Mastrocola, avuta notizia della situazione, hanno imbarcato su un gommone dell’Area Marina quattro rocciatori del Soccorso Alpino di Camogli, i quali, una volta raggiunta la Testa del Leone, si sono arrampicati fino a un’altezza di 100 metri e poi si sono calati nel punto in cui erano ferme le capre: la più piccola delle due, all’arrivo degli uomini, è scappata, raggiungendo la macchia mediterranea e scomparendo poi nel bosco, mentre la più grande, visibilmente affaticata, dopo vari tentativi è stata catturata e portata a bordo del gommone. Gli uomini della polizia provinciale l’hanno dissetata e infine condotta alla Cala degli Inglesi, dove è stata ‘affidata’ a due bagnanti che si trovavano sul posto e poco dopo è tornata al bosco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento