menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Portofino, riaperto il Sentiero dei Baci

La celebre passeggiata, che offre scorci mozzafiato tra Paraggi e Portofino, è stata completamente riqualificata e messa in sicurezza

È stata riaperta sabato, dopo parecchie peripezie legate soprattutto al maltempo, la Passeggiata dei Baci, il sentiero con scorci mozzafiato che da Paraggi si snoda in mezzo al bosco a pochi metri dalla costa fino a Portofino.

All’inaugurazione erano presenti il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti, l’assessore regionale alle Infrastrutture, Giacomo Giampedrone, il sindaco di Portofino, Matteo Viacava, e i sindaci di Santa Margherita Ligure, Paolo Donadoni, e di Rapallo, Carlo Bagnasco: una festa a cui hanno partecipato centinaia di persone, e occasione per inaugurare anche il nuovo parco giochi sulla passeggiata.

Il sentiero

era stato chiuso una prima volta per ragioni di sicurezza nell’ottobre 2016, dopo la tempesta che aveva colpito duramente il Tigullio e in particolare Portofino, sradicando anche lo storico pino di Castello Brown. Nell'aprile del 2018, un nuovo crollo aveva costretto l'amministrazione a chiuderlo ancora una volta in attesa della messa in sicurezza in un tratto lungo circa 1 km che corre subito sopra la provinciale 227 e il mare.

Il progetto di riqualificazione è stato curato dallo studio UNA2 e dagli architetti associati Paola Arbocò, Pierluigi Feltri e Maurizio Vallino, che sono intervenuti nei punti panoramici e nelle aree di sosta con una rigenerazione complessiva del percorso, opere di arredo e di riqualificazione. L’intervento si è concentrato sui due varchi principali di ingresso alla passeggiata (porta di Levante e porta di Niasca) che prima erano invisibili, sulla creazione di un’area giochi nel bosco e sulla totale messa in sicurezza.

Gli interventi hanno spaziato dai colori scelti, che si integrano con le facciate del borgo di Portofino e diventano un filo conduttore del progetto di recupero, a una nuova ringhiera di protezione che ha sostituito i tratti mancanti o fatiscenti. L'investimento è stato di circa 500mila euro, di cui 250mila cofinanziati da Regione Liguria attraverso il Fondo Strategico regionale infrastrutture.

«Questo intervento di recupero e messa in sicurezza di uno dei sentieri più belli al mondo è molto importante - ha detto il governatore Giovanni Toti -non solo per il ripristino in sé, ma per l’enorme valenza turistica del manufatto in uno dei luoghi della Liguria più belli. Regione ha voluto contribuire finanziariamente, stanziando risorse cospicue a cui se ne aggiungeranno altre per completare il progetto. Ancora una volta la risposta alle necessità del territorio è stata tempestiva, come già era avvenuto in occasione del crollo della strada tra Santa Margherita Ligure e Portofino riaperta a tempi di record».

«È un intervento che Regione Liguria ha voluto fortemente, realizzato attraverso il fondo strategico regionale - ha aggiunto l’assessore Giampedrone -  Siamo in uno dei luoghi più belli d’Europa, tra Paraggi e Portofino, lungo una passeggiata che si snoda tra mare e monti. La messa in sicurezza e il recupero del primo lotto sono stati possibili grazie al fondo strategico regionale, ma Regione si è impegnata a individuare altri finanziamenti per completare gli altri lotti e rendere ancora più attrattivo il percorso. L’intervento assume un valore ulteriore anche perché inserito in una delle zone più colpite dall’ultima mareggiata dello scorso anno, e avviene a pochi mesi dalla riapertura della strada 227 che era stata distrutta dalle onde».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento