Cronaca Lungomare Giuseppe Canepa

Sciopero autotrasportatori, presidi ai varchi portuali

Presidiati i varchi di San Beningo, Vte e Ponte Etiopia. Alle 9 è iniziato un nuovo incontro in Autorità di sistema portuale

Questa mattina ha preso il via lo sciopero di 72 ore degli autotrasportatori. La protesta dovrebbe durare fino a sabato salvo decisioni diverse dei lavoratori. Da Palazzo San Giorgio, sede dell'autorità portuale, è arrivata ai sindacati una proposta di accordo, che in queste ore viene presentata agli autotrasportatori.

Intorno alle 10, dalla centrale operativa della polizia municipale fanno sapere che le conseguenze sul traffico al momento sono pari a zero, sono presidiati i varchi portuali, ma questo non sta creando particolari disagi alla circolazione.

«Stop attese attese in porto, più sicurezza e dignità per i lavoratori», la richiesta della Cisl. Fa eco la Cgil: «Sciopero di 72 ore degli autotrasportatori per chiedere più sicurezza durante le operazioni di carico e scarico e contro l'assenza di aree ristoro e servizi igienici».

Presidiati i varchi di San Beningo, Vte e Ponte Etiopia. Alle 9 è iniziato un nuovo incontro in Autorità di sistema portuale, se le parti trovassero finalmente un accordo, la protesta potrebbe interrompersi anzitempo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciopero autotrasportatori, presidi ai varchi portuali

GenovaToday è in caricamento