menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cerca di imbarcarsi per Tunisi con due motorini rubati, arrestato

Un 32enne è stato fermato dalla polizia mentre stava per salire su un traghetto con due ciclomotori rubati nascosti in un furgone

Sabato mattina gli agenti del Commissariato di Prè hanno arrestato un cittadino tunisino di 32 anni residente in Francia che stava per imbarcarsi su un traghetto diretto a Tunisi, sorpreso, nel corso di un controllo, in possesso di due ciclomotori rubati nascosti all'interno del proprio furgone.

La polizia, proprio nella giornata di sabato, ha effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio in collaborazione con le forze territoriali, quattro equipaggi del reparto prevenzione crimine e i Carabinieri per vigilare sul Porto e soprattutto sul Terminal Traghetti. Nel corso dell'operazione, oltre all'arresto del 32enne sono state identificate 19 persone e 9 veicoli.

Il controllo del furgone con targa francese è scattato presso il Varco Albertazzi dopo che le guardie giurate hanno richiamato l'attenzione dei militari per la presenza, nascosti tra bagagli e oggetti di arredamento, di due motorini con targa francese. L'uomo non ha saputo dare spiegazioni sulla provenienza dei mezzi, non aveva le chiavi di accensione nè le carte di circolazione o una ricevuta che ne attestasse l'acquisto e dagli accertamenti effettuati i poliziotti hanno scoperto che i due ciclomotori risultavano rubati in Francia. 

L'uomo è stato quindi arrestato e portato nel carcere di Marassi a disposizione dell'autorità giudiziaria mentre il furgone, i ciclomotori e il biglietto per la Tunisia sono stati sequestrati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, focolaio all'ospedale Galliera

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento