menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Minaccia il compagno con una pistola a salve, paura in un centro accoglienza

Attimi di paura in una struttura di via Gallino. La donna, una 52enne, si è presentata chiedendo di parlare con un ospite, e al rifiuto degli operatori ha estratto la scacciacani

Secondo allarme nel giro di pochi giorni per l’esplosione di quelli che sembravano colpi di pistola e che alla fine si sono rivelati colpi a salve: dopo l’episodio di venerdì sera in piazza Marsala , sabato sera l’allarme è scattato in un centro di accoglienza di via Gallino, a Pontedecimo, dove una donna ha minacciato il compagno con una scacciacani scatenando il panico.

Tutto è successo intorno alle 23.30 di sabato sera, quando la donna, un 52enne genovese, si è presentata in struttura chiedendo di poter parlare con il compagno, un richiedente asilo ospite della cooperativa. Ricevendo un rifiuto ha dato in escandescenze, iniziando a urlare e finendo per estrarre la scacciacani con cui ha sparato alcuni colpi in aria. La tensione è salita quando ha rivolto l’arma verso uno dei mediatori del centro che tentava di calmarla. 

Alla fine il compagno della donna è uscito e si è allontanato con lei discutendo, mentre sul posto arrivavano le volanti dell’Ufficio Prevenzione Crimine diretto dalla dirigente Alessandra Bucci. I poliziotti hanno individuato la coppia poco distante dal centro, hanno fermato la donna ed effettuato una perquisizione nella sua abitazione, dove hanno trovato le munizioni a salve e la valigetta della scacciacani, senza però riuscire a trovare l’arma.

La donna è stata denunciata per detenzione illegale di munizioni, minacce aggravate e spari in luogo pubblico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento