rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Cronaca Via Tecci

Omicidio di Pontedecimo, condannati assassino e vigile

Roberto Bruzzese è stato condannato a vent'anni di reclusione per l'omicidio di Francesco Larosa, avvenuto nel giugno del 2016 in via Tecci a Pontedecimo. Otto mesi per il vigile che non intervenne

A meno di un anno dai fatti è arrivata la sentenza di primo grado per l'omicidio di Francesco Larosa, ucciso da Roberto Bruzzese lo scorso giugno in via Tecci a Pontedecimo. L'assassino è stato condannato a vent'anni di reclusione. Condannato a otto mesi l'agente della polizia municipale che assistette ai fatti senza intervenire.

La discussione, sfociata poi nel delitto, nacque per una questione di confini tra le proprietà delle due famiglie, da tempo in lite, tanto che una delle due aveva installato delle telecamere. Queste ultime sono state fondamentali per ricostruire l'accaduto.

Per Bruzzese il sostituto procuratore Alberto Landolfi aveva chiesto 18 anni di reclusione, tre per il vigile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Pontedecimo, condannati assassino e vigile

GenovaToday è in caricamento