Carcere: droga sbriciolata sulla striscia di focaccia

Dopo il lancio di cellulari nel carcere di Marassi la polizia penitenziaria ha scoperto la droga nascosta nella focaccia in quello di Pontedecimo

Dopo il lancio di cellulari nel carcere di Marassi anche la droga nascosta nella focaccia in quello di Pontedecimo, scoperta dagli agenti di polizia addetti ai controlli. La denuncia arriva ancora una volta da Fabio Pagani, segretario regionale della Uil Polizia Penitenziaria.

«Sabato alle ore 13 - ha spiegato Pagani - durante un colloquio un uomo e una donna hanno cercato di introdurre pezzi di focaccia genovese sulla quale era stata sbriciolata della droga, sia hashish che subutex. La destinataria era una detenuta italiana di 28 anni, che si trova in carcere proprio per motivi di spaccio. Gli accurati controlli e la professionalità degli agenti hanno impedito che arrivasse a destinazione».

«In questi anni si sono visti molto modi per provare a raggirare i controlli della penitenziaria - ha concluso Pagani - ma sicuramente quello di "condire" la focaccia con la droga è il primo tentativo del genere. Il carcere di Pontedecimo, con 81 presenze, ha tra l'altro terminato i posti a disposizione. Ci auguriamo che la direzione abbia nuovamente provveduto a comunicare agli organi competenti la situazione di sovraffollamento della struttura».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in centro storico, bimba di tre anni muore cadendo dalla finestra

  • Precipita da un viadotto sull'A26 per fare pipì, gravissimo in ospedale

  • Elicottero su via Balbi e Principe, Alberto Angela al lavoro per le sue "Meraviglie"

  • Orche in porto, i timori di un gruppo di esperti: «Il piccolo sta morendo»

  • Orche "superstar", nuovo avvistamento in porto: «Spettacolo mozzafiato»

  • Pioggia e neve, prolungata l’allerta su tutta la regione

Torna su
GenovaToday è in caricamento