Via Porro è riaperta: «La demolizione del ponte Morandi è conclusa»

Un doppio simbolo, per la Valpolcevera, poco prima della commemorazione delle 43 vittime della tragedia

Credits Facebook@Marco Bucci per Genova

Un momento altamente emblematico a due giorni dall'anniversario di un anno dal crollo del ponte Morandi: «La demolizione del ponte è finita» fa sapere Vittorio Omini, direttore tecnico dell'Ati dei demolitori, a margine della riapertura del bypass di via Porro nel tardo pomeriggio di lunedì 12 agosto.

Un doppio simbolo, per la Valpolcevera, poco prima della commemorazione delle 43 vittime della tragedia: oltre all'abbattimento definitivo del ponte, la riapertura dell'unica strada che - dal momento del crollo - è sempre rimasta totalmente chiusa e che ha visto la demolizione dei palazzi degli sfollati, due incubi che sono finalmente arrivati a conclusione.

Entro la fine della settimana se tutto andrà secondo i piani verranno liberati definitivamente i cantieri. A levante, parte dei detriti delle pile 10 e 11 derivanti dall'implosione è ancora sotto esame da parte dei periti della magistratura. Oltre ai detriti delle case sfollate, nel cantiere sono stati rimossi circa 15mila metri cubi su 36mila complessivi.

Nei prossimi giorni, stando alle parole del primo cittadino Marco Bucci, verrà riaperto anche corso Perrone, chiuso per l'ultima parte della demolizione.

Riapertura via Porro, obblighi e divieti

Nel bypass di via Porro non è consentito il transito ai pedoni e alle biciclette, il limite di velocità per i mezzi è di 30 chilometri orari. L’ordinanza emessa per regolamentare la viabilità prevede anche che i mezzi pesanti, superiori alle 3,5 tonnellate, non possano transitare dalle ore 22 alle ore 6. Il parcheggio è consentito alla popolazione residente.  

Di seguito l’elenco completo delle disposizioni:

Via Capello: nel tratto di strada compreso tra la via Fillak e la via Porro, è temporaneamente istituito il doppio senso di circolazione da levante a ponente e viceversa; sul lato a mare della carreggiata è temporaneamente istituito il divieto di fermata e di sosta veicolare in tutto l’arco della giornata, con la sanzione accessoria della rimozione forzata del veicolo degli inadempienti. Sul lato a monte è temporaneamente istituito un settore di sosta con disposizione longitudinale rasente al marciapiede, riservato alle autovetture dei residenti nelle strade comprese nel perimetro della via Cappello e della via Porro che espongono apposito contrassegno o fotocopia della carta di circolazione del veicolo. In tali settori di sosta, è consentito lo stazionamento dei veicoli dei medici in visita domiciliare, che espongono apposito contrassegno; i veicoli che percorrono il tratto di strada compreso tra la via Porro e la via Fillak, giunti all’intersezione con quest’ultima hanno l’obbligo della direzione a destra (mare); Il transito pedonale sarà garantito percorrendo i marciapiedi esistenti sui lati a monte e mare.

Via Porro: nel tratto di strada compreso ove questa, lato monte, confluisce nuovamente nella via Fillak e la via Capello, è temporaneamente istituito il doppio senso di circolazione veicolare da monte verso mare e viceversa; nel tratto di strada compreso tra la via Capello e lo stipite a monte del civico 3, la sosta veicolare è temporaneamente consentita su ambo i lati della carreggiata con disposizione longitudinale e rasente al marciapiede, riservata alle autovetture dei residenti nelle strade comprese nel perimetro della via Cappello e della via Porro che espongono apposito contrassegno o fotocopia della carta di circolazione del veicolo. In tali settori di sosta, è consentito lo stazionamento dei veicoli dei medici in visita domiciliare, che espongono apposito contrassegno; nel tratto di strada a partire dallo stipite lato monte del civico 3, fin dove questa confluisce nuovamente nella via Fillak, è temporaneamente istituito il divieto di sosta veicolare su ambo i lati della carreggiata, il divieto del transito pedonale e il transito dei velocipedi.

Via Fillak: nel tratto di strada compreso tra la via Capello e il palo della pubblica illuminazione Z 29, la sosta veicolare è temporaneamente consentita su ambo i lati della carreggiata con disposizione longitudinale e rasente al marciapiede, riservata alle autovetture dei residenti nelle strade comprese nel perimetro della via Cappello e della via Porro che espongono apposito contrassegno o fotocopia della carta di circolazione del veicolo. In tali settori di sosta, è consentito lo stazionamento dei veicoli dei medici in visita domiciliare, che espongono apposito contrassegno

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sorbillo apre a Genova: «Pizza gratis per tutti»

  • Scopre la morte della madre e si uccide gettandosi dal Monoblocco

  • Ucciso il cinghiale "educato" che attraversava sulle strisce guidato dal vigile

  • Dal cibo all'allontanamento forzato: ecco perché non si possono aiutare le orche in porto

  • Orche in porto, interviene il Ministero: «Probabilmente sono malate»

  • Alimenti scaduti nel frigo del supermercato, multa da diecimila euro

Torna su
GenovaToday è in caricamento