menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Crollo Ponte Morandi, tutte le modifiche alla viabilità

Nuove modifiche alla circolazione da venerdì 17 agosto a domenica 2 settembre per quello che riguarda lungomare Canepa e via Guido Rossa

Modifiche alla viabilità, treni e servizi speciali. Ecco tutte modifiche previste nei prossimi giorni per fare fronte all'emergenza dopo il crollo di Ponte Morandi. 

Ponte Morandi, tutte le info sulla mobilità: taxi, metropolitana e autostrade gratis

Aggiornamento domenica 18 agosto: tutte le modifiche 

Il crollo di ponte Morandi ha causato ripercussioni sulla mobilità cittadina cui l’amministrazione comunale, insieme ad Amt e Ferrovie dello Stato, sta cercando di far fronte con misure non soltanto sulla viabilità ordinaria, ma con azioni che mirano a incentivare l’utilizzo dei mezzi pubblici, alcuni dei quali resi gratuiti.

Gratuiti sono i due servizi Bus Navetta Amt aggiuntivi rispetto alle linee ordinarie.

Il primo collegherà in entrambe le direzioni la stazione ferroviaria Principe con Sestri Ponente, via Soliman, con la stazione FS di Sestri Ponente e con l’Aeroporto Cristoforo Colombo (terminal Arrivi). Il secondo servizio speciale collegherà la stazione di Bolzaneto alla stazione Metro di Brin. Orari di entrambe le navette sono dalle 6.00 alle ore 20.00.

Restano in vigore le limitazioni in via Fillak per le linee bus 7, 8, 9, 63 e 663 che sono attestate a Brin. Inoltre è attivo un collegamento bus tra via Avio e via Fillak (Campasso).

Sempre per quanto riguarda Amt, da domenica 19 agosto il servizio metro – aperto 24 ore su 24 – sarà gestito con queste modalità:

  • da domenica a giovedì, dalle ore 21 alle ore 6 sarà attivo un collegamento tra Brin e Dinegro con una frequenza di 10 minuti, mentre dalle ore 6 riprenderà il normale servizio diurno.
  • Venerdì e sabato, il servizio sarà attivo da Brin a Brignole fino all'una e dall’una alle ore 6, funzionerà il collegamento tra Brin e Dinegro con una frequenza di 10 minuti Dalle ore 6 riprende il normale servizio diurno. Il costante collegamento con Dinegro permette di interscambiare con le linee bus che portano verso il centro città e le altre direzioni, senza rinunciare alle operazioni di manutenzione della linea Metro.

Importante anche il potenziamento delle linee dei treni metropolitani, grazie all’accordo con Ferrovie dello Stato e Regione Liguria. Sono infatti 46 i treni regionali in più tra Voltri e Principe durante la settimana lavorativa, un treno ogni 15 minuti.

Ciò consente di utilizzare il grande parcheggio di interscambio nei pressi della stazione di Genova Pra’, della capienza di circa 350 posti, per gli automobilisti in arrivo da ponente. Gli stalli verranno aumentati di ulteriori 150 nei prossimi 10 giorni.

«Stiamo cercando inoltre, insieme a Ferrovie dello Stato, altri parcheggi di interscambio nelle zone di Pegli e Voltri – sottolinea l’assessore alla mobilità Stefano Balleari – per utilizzare nella maniera più proficua l’aumento delle linee ferroviarie. Ricordiamo inoltre il Parcheggio di Buozzi gratuito per i titolari di abbonamento Amt e il parcheggio di interscambio gratuito nelle 24 ore di Genova Est».

Da lunedì 20 agosto a domenica 2 settembre è stato istituito il divieto di transito dalle ore 7.00 alle ore 9.30 e dalle ore 17 alle ore 19.30 per i veicoli di massa superiore a 7,5 tonnellate adibiti al trasporto di cose, esclusi gli autoveicoli che trasportano merci deperibili e/o derrate alimentari, carburante destinato agli impianti di distribuzione e alle utenze locali e i veicoli autorizzati per comprovate necessità in:

  • Lungomare Canepa nel tratto compreso tra la rampa discendente dal ponte elicoidale che adduce allo stesso lungomare Canepa e via Guido Rossa.
  • Via Guido Rossa nel tratto compreso tra la rotatoria Fiumara (esclusa) e lungomare Canepa.

In prossimità di piazza Savio, in uscita dalla strada Guido Rossa, provenendo da Levante, è stato invertito il senso di marcia alla rampa di accesso per consentire più agevolmente l’ingresso in Autostrada direzione Ventimiglia.

I veicoli in uscita dall’autostrada al casello Aeroporto, lungo il percorso urbano sono veicolati su via Manara, via Hermada, via Albareto, via Siffredi e innesto su strada Guido Rossa per poter raggiungere il Porto o il casello autostradale di Genova Ovest e proseguire su A7 Milano e A12 Livorno.

In prossimità di via di Francia è stato aggiunto un collegamento a lungomare Canepa attraverso via Fiamme Gialle.

In vista di un prevedibile aumento del volume di traffico, le corsie gialle torneranno ad essere riservate esclusivamente al trasporto pubblico e ai mezzi di soccorso. La decisione è volta a favorire l’utilizzo delle corsie da parte del trasporto pubblico e per particolari esigenze di ordine sanitario e di sicurezza.

Le modifiche in Lungomare Canepa e via Guido Rossa

Nuove modifiche alla circolazione da venerdì 17 agosto a domenica 2 settembre 2018 sono state disposte dall'assessorato alla Mobilità e al trasporto locale. Per quello che riguarda lungomare Canepa (nel tratto compreso fra la rampa discendente dal ponte elicoidale che adduce allo stesso lungomare Canepa e via Guido Rossa) e via Guido Rossa nel tratto compreso fra la rotatoria Fiumara (esclusa) e lungomare Canepa è previsto il divieto di transito dalle ore 7.30 alle 9.30 e dalle ore 17 alle 19 per i veicoli di massa superiore a 7,5 tonnellate adibiti al trasporto di cose, esclusi gli autoveicoli che trasportano merci deperibili e/o derrate alimentari, carburante destinato agli impianti di distribuzione e alle utenze locali e i veicoli autorizzati per comprovate necessità.

Treni speciali

Nel nodo ferroviario di Genova, per favorire e facilitare la circolazione dopo il crollo del ponte autostradale Morandi, Trenitalia e Regione Liguria hanno programmato corse aggiuntive fra Genova Voltri e Genova Brignole. I servizi aggiuntivi rimarranno operativi fino alla cessata emergenza.

Da giovedì 16 agosto, nei giorni feriali, il servizio è potenziato con 46 treni oltre quelli già in programma.

Informazioni sulla situazione del traffico ferroviario e i dettagli dei treni aggiuntivi possono essere chieste telefonando al numero verde, gratuito anche da cellulare, 800 89 20 21 di Trenitalia.

Trenitalia ha anche rinforzato i propri servizi di informazione e assistenza ai viaggiatori (oltre 130 persone in più rispetto a quelle già in servizio) nelle stazioni del nodo di Genova e a Milano e Torino.

La Regione ha inoltre reso noto che «abbiamo deciso di potenziare fortemente anche la tratta Savona Sestri Levante - come ha spiegato l’assessore Berrino - in modo che anche chi arriva dall’estremo ponente ligure possa lasciare l’auto alla stazione di Savona e trovare un treno per Genova ogni mezz’ora. Saranno inoltre implementati i servizi su gomma da e per le stazioni dell’estremo ponente ligure. Particolare attenzione è stata garantita anche alle linee Genova Aqui e Genova-Busalla-Arquata».

È stato inoltre stabilito che l’aumento delle tariffe del 2% che scatterà dal 2019 non sarà a carico dei passeggeri, così da incentivare ulteriormente l’utilizzo del trasporto su ferro. Inoltre, in accordo col sindaco Bucci, è stato chiesta al ministero la proroga a fine 2019 dei termini per l’affido anche in house del servizio di trasporto pubblico locale su gomma.

Nel dettaglio, il servizio potenziato:

- Linea Genova – Acqui terme

Dal 24 agosto il servizio si svolgerà: in modalità ferroviaria da Acqui Terme a Campoligure; da Campoligure servizio sostitutivo su bus fino a Genova Pra, via autostrada; da Genova Pra interscambio con servizio ferroviario urbano (frequenza 15 min) per raggiungere il centro genovese.

Tale servizio sarà svolto in questa modalità fino alla riattivazione della linea ferroviaria interessata dal crollo.

Linea Arquata – Genova Brignole

Dal 27 agosto, terminate le lavorazioni di Rfi per il potenziamento infrastrutturale del Terzo Valico (lavori su Bivio Fegino), il servizio ferroviario sarà riattivato totalmente (con percorso via galleria Granarolo), raggiungendo direttamente la stazione di Genova Principe, saltando le fermate di Genova Rivarolo e Genova Sampierdarena poiché tale parte di linea è interessata dal crollo;

Dal 3 settembre attivazione del servizio ferroviario Genova Rivarolo – Busalla (con cadenza oraria e secondo l’orario standard);

Tali servizi saranno svolti in questa modalità fino alla riattivazione della linea ferroviaria interessata dal crollo.

- Linea Genova Voltri – Genova Nervi

Potenziamento del servizio di trasporto ferroviario in ambito metropolitano, già attivo dal 15 agosto scorso fino al 2 settembre; da 3 settembre tale servizio verrà esteso fino a Genova Nervi.

Linea Savona – Sestri Levante

Dal week end dell’8 settembre sarà attivato il servizio Savona – Sestri Levante come in settimana (1 treno ogni 30 minuti); con tale implementazione da Voltri a Nervi, nelle giornate pre-festive ci saranno 3 treni all’ora, nelle giornate festive 2 treni all’ora (raddoppio dell’offerta anche nella tratta Voltri - Nervi con tutte le fermate);

Regione Liguria ha chiesto il potenziamento della capacità del servizio esistente, con l’aumento delle carrozze e quindi dei posti disponibili.

L'elenco dettagliato dei treni speciali è allegato in fondo all'articolo e si può consultare anche a questo link.

Servizio Navebus

Dal 23 agosto aumento del 75% del servizio esistente tra Pegli e il Porto Antico, inserendo due coppie (andata e ritorno) di servizi in più passando da 4 a sette coppie giornaliere.

Il nuovo programma di esercizio verrà svolto dal lunedì al venerdì con le seguenti modalità:

- da Molo Archetti Pegli: 7.05 - 8.15 - 9.45 - 11.15 - 15.00 - 16.30 - 18.00

- da Porto Antico: 7.40 - 9.00 - 10.30 - 14.15 - 15.45 - 17.20 - 18.40

Per quanto riguarda il sabato e festivi, oltre alle corse in essere, saranno aggiunte le ultime corse delle 18,20 da porto antico e delle 19.00 da Pegli:

da Molo Archetti Pegli: 14.40 - 16.10 - 17.40 - 19.00

da Porto Antico: 14.00 - 15,20 - 17.00 - 18.20

Coma cambia la viabilità autostradale

Il transito in autostrada diventa gratuito per chi viaggia sui seguenti percorsi e viceversa:

- Genova Ovest - Genova Bolzaneto
- Genova Pra’ - Genova Aeroporto
- Genova Pra’ - Genova Pegli
- Genova Pegli - Genova Aeroporto

a cui si aggiungono, da martedì 21 agosto:

- Genova Est - Genova Ovest
- Genova Est - Genova Bolzaneto

Inoltre, con una semplice dichiarazione (recandosi presso i Punto Blu di Genova Ovest e Genova Sampierdarena, oppure scrivendo a info@autostrade.it) coloro che hanno pagato il pedaggio sulle stesse tratte a partire dal 14 agosto potranno chiederne il rimborso. Ai possessori di Telepass i transiti a partire dal 14 agosto sulle tratte in questione non verranno fatturati, senza che ci sia bisogno di alcuna azione da parte loro. 

Per quanto riguarda la viabilità, chi da Savona o Ventimiglia è diretto a Genova o Livorno può utilizzare la A26 Genova Voltri-Gravellona Toce, successivamente la D26 Diramazione Predosa-Bettole e la A7 Milano-Genova in direzione Genova. 

Chi da Livorno o Genova è diretto a Savona/Ventimiglia, può percorrere la A7 Milano-Genova, seguire le indicazioni per la D26 Diramazione Predosa-Bettole per poi immettersi sulla A26 Genova Voltri-Gravellona Toce in direzione Genova e proseguire per Savona.

Coloro che sono diretti al porto di Genova e provengono da Milano o Livorno, possono percorrere la A7 Milano-Genova ed uscire a Genova ovest, percorso inverso per chi dal porto è diretto verso Milano o Livorno.

L'aeroporto di Genova è raggiungibile dalla A10 utilizzando l'uscita di Genova Aeroporto per chi proviene da Ventimiglia; invece chi proviene da Milano o Livorno deve uscire a Genova ovest sulla A7.

Chi da Torino e Frejus è diretto a Livorno si consiglia di percorrere la A21 Torino-Piacenza-Brescia, successivamente la A7 verso Genova per poi proseguire in A12 Genova-Livorno.

Per le lunghe percorrenze, dal Frejus e Traforo del Monte Bianco verso il corridoio tirrenico si consiglia la A21 Torino-Piacenza-Brescia proseguire in A1 Milano-Napoli verso sud per poi percorrere la A15 Parma-La Spezia.
Percorso inverso in direzione Frejus e Traforo del Monte Bianco.

Chi da Ventimiglia è diretto verso il corridoio Adriatico può percorrere la A10 fino a Savona, proseguire sulla A6 Torino-Savona e successivamente sulla A21 Torino-Piacenza-Brescia e quindi a seconda della destinazione percorrere la A4 Torino-Trieste, o la A1 Milano-Napoli e quindi la A14 Bologna-Taranto.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento