Ponte Morandi, impresa vicina alla camorra: due arresti

L'amministratore unico e un dipendente della Tecnodem Srl sono stati arrestati dopo un'indagine articolata che lo scorso maggio aveva portato all'emissione di un'interdittiva antimafia

La Dia di Genova ha arrestato martedì mattina gli amministratori della Tecnodem Srl, l’azienda cui erano stati affidati in subappalto alcuni lavori di demolizione del ponte Morandi che lo scorso maggio era stata estromessa dopo l’emissione di un’interdittiva antimafia.

La Direzione distrettuale antimafia del capoluogo ligure ha coordinato l’indagine che ha portato all’esecuzione dell’ordinanza di custodia cautelare per due persone, l’amministratore dell’azienda napoletana e una donna considerata una prestanome.

Amministratrice e socio unico della Tecniodem Srl è infatti Consiglia Marigliano, secondo gli inquirenti priva figura priva di esperienze professionali nel settore e consuocera di Ferdinando Varlese, 65 anni, di fatto dipendente della Tecnodem Srl, volto noto alle forze dell’ordine. Tra le condanne da lui riportate ce n'è una per associazione a delinquere risalente al 1986 della Corte d’Appello di Napoli. Tra i coimputati nel procedimento c’erano anche affiliati al clan "Misso-Mazzarella-Sarno", già appartenente all'organizzazione camorristica denominata "nuova famiglia".

La Tecnodem, che si occupa di demolizione industriale di materiale ferroso, a febbraio scorso era stata inserita tra le ditte sub-appaltatrici per la demolizione e la bonifica degli impianti tecnologici, un investimento pari a circa 100mila euro sostenuto dalla Omini Spa. A maggio la prefettura, approfondito il background della Tecnodem, aveva quindi emesso un’interdittiva antimafia, e l’associazione temporanea di imprese che si occupano della demolizione, in accordo con la struttura commissariale, avevano deciso di risolvere il contratto e di estrometterla dai lavori.

Oltre agli arresti, d'intesa con la Dda di Napoli, sono in corso una serie di perquisizioni e sequestri preventivi tra Genova e Napoli. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • La risposta ligure alle scarpe della Lidl? Ci pensa il comico Andrea Di Marco con il Movimento Estremista Ligure

Torna su
GenovaToday è in caricamento