Nuovo ponte, al via la complessa manovra per issare la campata sul Polcevera

Quasi 100 metri di lunghezza e 1800 tonnellate di peso da sollevare sopra il torrente: corso Perrone chiude a partire dalla mezzanotte

Nel difficile quadro rappresentato dall’emergenza coronavirus, nel cantiere per la costruzione del nuovo ponte per Genova proseguono, e in queste ore gli sforzi sono finalizzati a posizionare la seconda delle tre maxi campate da 100 metri, quella che sorvola il Polcevera.

Le complesse e delicate operazioni di pre varo della campata da 100 metri sono iniziate in mattinata, 1800 tonnellate da sollevare con la tecnica del “jackup”, e proseguono all'interno del cantiere lato ponente. Il cronoprogramma, trattandosi di una delle operazioni più complesse nell’ambito dei lavori di ricostruzione, prevede la messa in posizione e la prima movimentazione all’interno del cantiere per la giornata di domenica, la movimentazione della trave dal cantiere sino all’alveo del Polcevera a partire da lunedì mattina e il conseguente posizionamento e sollevamento in quota.

Alla luce dei nuovi tempi della manovra, via Trenta Giugno, che inizialmente avrebbe dovuto essere chiusa già oggi, resterà aperta al traffico veicolare sino alla mezzanotte dell’8 marzo, per poi essere chiusa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente di caccia a Bolzaneto: muore 58enne colpito per errore

  • Travolta da uno scooter a Sant'Eusebio, muore in ospedale: «Ciao Ale»

  • All'asta le sneaker della Lidl. Anche mille euro per una taglia 38

  • Lo spettacolo della Corsica dalla Liguria: miraggio o realtà?

  • A passeggio dopo il coprifuoco: «Stiamo tornando a casa dopo una festa con amici». Multati

  • La risposta ligure alle scarpe della Lidl? Ci pensa il comico Andrea Di Marco con il Movimento Estremista Ligure

Torna su
GenovaToday è in caricamento