Mobilitazione nazionale della polizia locale lunedì 9 maggio

Il 9 maggio 2016 CGIL, CISL e UIL hanno organizzato una mobilitazione nazionale dei lavoratori della Polizia Locale attraverso dei sit-in davanti a tutte le Prefetture d'Italia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di GenovaToday

Il 9 maggio 2016 CGIL, CISL e UIL hanno organizzato una mobilitazione nazionale dei lavoratori della Polizia Locale attraverso dei sit-in davanti a tutte le Prefetture d'Italia per chiedere il rinnovo del contratto di lavoro, il riconoscimento delle specificità professionali e la valorizzazione del ruolo e delle funzioni. A Genova è stata indetta un'assemblea sindacale dalle ore 09.30 alle ore 13.30, nei locali dell'ex-Provincia, per fare il punto della situazione e dare voce alla categoria. Dopo il tentativo di estrometterci dai servizi di vigilanza ai seggi elettorali in occasione del referendum del 17 aprile 2016, dopo essere stati esclusi dal Governo dal bonus di 80 euro/mese assegnato a tutte le forze dell'ordine, dopo anni di contraddizione tra contratti nazionali, che non riconoscono le specificità e i rischi del mestiere, e normative nazionali che ci qualificano come agenti di polizia giudiziaria e di pubblica sicurezza ma non ci riconoscono gli stessi diritti e le stesse tutele delle altre forze di polizia, pretendiamo una risposta. Lo Stato ci deve dire, una volta per tutte, se siamo poliziotti o impiegati con la pistola.

In attesa della giornata di sciopero generale del pubblico impiego programmata per giovedì 26 maggio 2016, le segreterie regionali CGIL, CISL, UILFPL e UILPA, hanno proclamato lo stato di agitazione delle lavoratrici e dei lavoratori dei servizi pubblici di tutta la Liguria.

Coordinamento Polizia Locale Genova

CISL-FP

Torna su
GenovaToday è in caricamento