Cronaca

Plastipremia, fra gli incentivi potrebbe arrivare anche lo sconto sulla Tari

L'annuncio è arrivato dall'assessore Campora in consiglio comunale, in risposta a un'interrogazione presentata da Sonia Paglialunga

Come di consueto il consiglio comunale di martedì 14 settembre si è aperto alle ore 14 con la discussione degli articoli 54, interrogazioni a risposta immediata.

Sonia Paglialunga (FdI) ha chiesto quando verrà attuata la riduzione della Tari per chi conferisce bottiglie e flaconi di plastica negli appositi contenitori, visto che non risulta ancora possibile farlo attraverso l'app Plastipremia.

Per la giunta ha risposto l'assessore Matteo Campora: "il progetto Plastipremia, portato avanti con la Regione, sta avendo un notevole successo. Siamo la città che ha il maggior numero di questi dispositivi. Su questo progetto abbiamo ricevuto un riconoscimento da Legambiente", ha ricordato l'assessore.

"La forma di incentivazione riguarda i biglietti dell'autobus - prosegue Campora -, noleggio bici, ticket per spettacoli ed eventi teatrali, ingressi alle mostre e musei e, da pochi mesi, palestre e piscine, oltre a sconti nelle farmacie comunali. Ogni cittadino riceve un punto per ogni imballaggio conferito".

"Ad oggi (il progetto è partito nel gennaio 2021) sono state raccolte oltre 4 milioni di bottiglie pari a 122 tonnellate di plastica. Generando un indotto di 100mila euro circa - conclude Campora -. Siamo ancora in una fase di sperimentazione, ma l'intenzione è quella di modificare il regolamento Tari comprendendo anche la tariffa dei rifiuti urbani tra gli incentivi di Plastipremia".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Plastipremia, fra gli incentivi potrebbe arrivare anche lo sconto sulla Tari

GenovaToday è in caricamento