menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spacciavano cocaina in mezzo Nord Italia, perquisizioni anche a Genova

La banda italo-albanese aveva il suo quartier generale a Montecatini e operava principalmente a Pistoia e Prato ma anche nelle provincie di Firenze, Lucca, Forlì, Venezia, Alessandria, Genova, Pescara, Pavia e Modena

Maxi operazione dei carabinieri dalle prime luci dell'alba con oltre 150 militari dell'Arma impegnati, con il supporto di cinofili ed elicotteri, per smantellare un'organizzazione criminale dedita al traffico di sostanze stupefacenti.

Le misure cautelari sono state disposte dalla procura di Pistoia nei confronti di una banda italo-albanese che aveva il suo quartier generale a Montecatini e che operava principalmente a Pistoia e Prato ma anche nelle provincie di Firenze, Lucca, Forlì, Venezia, Alessandria, Genova, Pescara, Pavia e Modena.

Eseguite 17 ordinanze di custodia cautelare, 7 misure cautelari con obbligo di dimora e presentazione alla polizia giudiziaria, che si vanno ad aggiungere agli otto arresti già eseguiti in flagranza di reato, oltre alla contemporanea esecuzione di 48 perquisizioni domiciliari e del sequestro di un ristorante e di due autoveicoli.

L'organizzazione, costituita principalmente da due ramificazioni apparentemente separate ma interconnesse tramite il vertice, si occupava dell'intera filiera dello spaccio: dall'acquisto dei grossi quantitativi, alla distribuzione ai rivenditori fino alla consegna a domicilio all'acquirente finale, trattando principalmente cocaina ma non disdegnando anche l'hashish.

Nel corso della mattinata verranno resi noti ulteriori particolari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Dati positivi, oggi saremmo in zona gialla»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento