menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tenta suicidio dopo pignoramento casa, salvo

A spingere il 61enne, ex barista, al tragico gesto sarebbe stata una cartella di Equitalia non pagata, che ha fatto scattare il pignoramento della casa

L'aver annunciato le sue intenzioni con un post su facebook gli ha salvato la vita: «non piangete papà. Vi amerò sempre anche da lassù come ho fatto qui». Un amico ha letto queste parole e ha capito subito che qualcosa non andava.

Così ha tentato di mettersi in contatto telefonicamente col 61enne, autore del post, ma il telefono suonava a vuoto. Allarmato l'uomo ha avvisato la polizia, che ha rintracciato l'aspirante suicida nei pressi del ponte monumentale, da dove aveva deciso di gettarsi.

A spingere il 61enne al tragico gesto sarebbe stata una cartella di Equitalia non pagata, che ha fatto scattare il pignoramento della casa. A quel punto è prevalsa la disperazione, ma per fortuna quel messaggio disperato su facebook è stato raccolto e l'uomo è stato salvato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Costume e società

    Il poeta Guido Gozzano e quelle mangiate alla "Marinetta" di Genova

  • Costume e società

    Cosa vuol dire "stanco"? Storia di un "falso amico" genovese

Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento