menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Violenza sulle donne: ventitreenne prende botte, ma non denuncia il compagno

Ennesimo caso di violenza sulle donne a Genova, ma questa volta una ventitreenne ha preferito non denunciare il compagno, nonostante l'intervento delle forze dell'ordine. Un caso che sottolinea l'enormità del problema

Si tratta dell’ennesimo episodio di violenza sulle donne a Genova, ma questa volta l’episodio in questione pone l’accento sul drammatico problema che esso nasconde.

Un uomo giovanissimo, di soli 26 anni, si è reso infatti protagonista di un pestaggio violento ai danni della convivente, di soli 23 anni. L'ha picchiata talmente forte che le sue urla hanno richiamato l'attenzione dei vicini che hanno fatto intervenire i carabinieri.

Arrivati i militari, che hanno constatato quanto avvenuto, la ragazza ha rifiutato le cure e non ha voluto sporgere denuncia contro il convivente. Questo è il vero problema. In tanti casi di violenza la donna preferisce subire, piuttosto che denunciare il proprio compagno.

Basti pensare all’episodio di follia avvenuto pochi giorni fa, quando un padre dopo un anno di maltrattamenti contro la moglie ha sequestrato la figlia di un solo anno e spento la sigaretta sul suo corpo. O il caso balzato alle cronache di Domenica Foti, la donna sfigurata con l’acido presumibilmente dal marito, dopo, a quanto detto dalle colleghe, atteggiamenti minacciosi che andavano avanti da mesi. In molti casi una denuncia avrebbe risolto il problema alla base, in molti casi si sarebbero evitate tante tragedie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento