Rapina a mano armata alle Poste, dipendente minacciata

Il furto è avvenuto a Piccarello nel comune di Sant'Olcese, questa mattina all'apertura dell'ufficio. In fuga il bandito

immagine di repertorio

Paura nell'ufficio postale di Piccarello a Sant'Olcese, dove questa mattina ha avuto luogo una rapina intorno alle 9.30, all'apertura dell'ufficio.

Secondo le prime testimonianze raccolte dai carabinieri, intervenuti sul posto, un uomo sarebbe entrato da una grata collocata in uno stanzino sul retro, e da lì sarebbe entrato, arrivando alle spalle dei cassieri che stavano iniziando ad accogliere i clienti.

Con il volto coperto soltanto da un paio di occhiali da sole, il bandito ha minacciato con un coltello una dipendente intimandole di consegnare l'incasso - 40mila euro circa - e poi è uscito per la stessa via da cui è entrato.

Sul posto, insieme con i militari della stazione di Serra Riccò e della Compagnia di Sampierdarena, anche la polizia Locale. Già richiesti i filmati delle telecamere di sorveglianza: alla luce delle modalità con cui il colpo è stato messo a segno, il sospetto è che l'uomo abbia studiato attentamente l'ufficio postale e scelto sia le modalità di ingresso sia il giorno in cui colpire, quello in cui il furgone portavalori ha consegnato le pensioni del mese. Altrettanto probabile che il rapinatore abbia avuto dei complici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ruba smartphone a mamma con neonato sul bus, poi la prende a pugni

  • Coronavirus, da domenica la Liguria torna in zona gialla

  • A 116 km orari in corso Europa: patente ritirata e maxi multa

  • Il proverbio di Santa Bibiana, che "prevede" il meteo

  • È arrivata la neve: le foto

  • Perdono entrambi i genitori nel giro di un anno: mobilitazione per aiutare due fratelli di Quezzi

Torna su
GenovaToday è in caricamento