menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Greggio nel Polcevera, disposta la cassa integrazione per 240 dipendenti Iplom

Confermata la misura dopo il sequestro dell'impianto da parte della Procura. La raffineria si fermerà definitivamente il 25 aprile

Cassa integrazione a rotazione per 240 dipendenti di Iplom: questa la decisione presa al termine dell’assemblea straordinaria organizzata ieri dai sindacati in seguito alla richiesta di apertura della procedura avanzata dall’azienda dopo il disastro avvenuto domenica sera e il conseguente sequestro dell’impianto da parte della Procura.

Il rischio cassa era stato paventato nei giorni scorsi, ed è stato confermato ieri con la firma dell’accordo: la raffineria si fermerà a partire dal 25 aprile, e durante la fermata l’azienda garantirà la presenza di una squadra di emergenza più nutrita rispetto a quella prevista per le normali procedure.

Durante l’incontro, Cgil Cisl e Uil hanno chiesto a Iplom di raddoppiare gli sforzi per bonificare le zone interessate dallo sversamento, sottolineando la necessità di un nuovo incontro urgente per aggiornamenti sul futuro dell’azienda e dei dipendenti e discutere di “tutte le ulteriori azioni necessarie per prevenire eventuali situazioni analoghe in futuro in un’ottica di una sempre maggiore compatibilità tra lavoro, sicurezza e sostenibilità”.

Al momento, nell’inchiesta coordinata dal pm Walter Cotugno e dal team Reati Ambientali, il direttore dell’oleodotto è l’unico indagato. Ancora da chiarire le cause esatte della rottura della tubatura, complice anche la presenza della frana sul luogo del disastro: ai periti il compito di chiarire se sia stato lo smottamento a rompere il tubo, o se sia stata la rottura a provocarlo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Dati positivi, oggi saremmo in zona gialla»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento