menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescano oltre il consentito, multe e sequestri

Due pescatori, rispettivamente a Nervi e a Sestri Ponente, sono stati multati dagli agenti della Capitaneria di porto perché sorpresi con un quantitativo di pesce, molto superiore al consentito

Controlli serrati della Capitaneria di porto di Genova hanno permesso di sequestrare quasi 100 chili di prodotti ittici e denunciare il titolare di una pescheria durante una serie di controlli sulla filiera commerciale della pesca in provincia di Genova e di Milano.

Ieri mattina presso la Marina di Sestri Ponente militari della Guardia Costiera hanno sorpreso un pescatore sportivo con 42 chili di tombaroli. All'uomo, oltre al sequestro di tutti gli esemplari, è stata comminata una multa da mille euro per aver infranto il limite di cattura dei 5 chili giornalieri.

Nel frattempo altri militari della Guardia Costiera di Camogli hanno sorpreso sul litorale di Nervi un altro pescatore sportivo con 22 chili di tombaroli. Anche in questo caso sono stati sequestrati i pesci ed è stata fatta una multa.

L'altro ieri invece sono stati sequestrati circa 20 chili di pesci e crostacei in due esercizi commerciali dell'hinterland milanese. Il titolare di una delle due pescherie è stato denunciato per frode in commercio per aver messo in vendita prodotti decongelati spacciati per freschi. Il titolare dell'altra pescheria è risultato non in regola con le procedure di autocontrollo igienico e sanitario e per questo multato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Covid, Toti: «Riaperture dal 20 aprile, ci sono le condizioni»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento