Cronaca

Pesca del gambero rosso, parte la deroga. Vicepresidente Piana: "Chiesto tavolo di lavoro per salvare le nostre aziende"

Secondo l'assessore con delega alla Pesca, Alessandro Piana, la deroga al 5 settembre sarebbe solo una soluzione temporanea

Da oggi e fino al cinque settembre i nove pescherecci liguri dediti alla pesca del gambero rosso e viola potranno riprendere la pesca a strascico per tutte le altre categorie di pesci da frittura, naselli, gamberi rosa, moscardini ma la quota dei gamberi pregiati non dovrà superare il 40% del pescato.

"Un piccolo risultato - spiega Lorenzo Viviani, senatore della Lega e pescatore professionista della Spezia - almeno salviamo il reddito di una trentina di persone in Liguria e di altre centinaia in Italia".

Sulla pesca del gambero rosso bloccata dal Ministero delle Politiche Agricole  è tornato anche il vice presidente di Regione Liguria e assessore con delega alla Pesca Alessandro Piana: “Ho intenzione di chiedere la convocazione di un tavolo nazionale con le regioni coinvolte nella pesca del gambero rosso e viola proponendo il coordinamento della Liguria, visto che siamo quelli maggiormente colpiti dallo stop - ha detto l'assessore - L’attività prorogata al 5 settembre è soltanto una soluzione temporanea che accogliamo con favore ma che certamente non basta per salvare le aziende locali e l’economia di questa attività. Siamo certi che possa essere trovata una mediazione per salvaguardare la pesca del gambero di profondità tutelando anche l’ambiente marino, evitando il blocco di un settore che causerebbe il fallimento di molte aziende”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesca del gambero rosso, parte la deroga. Vicepresidente Piana: "Chiesto tavolo di lavoro per salvare le nostre aziende"

GenovaToday è in caricamento