Cronaca Campi / Via Giorgio Perlasca

Via Perlasca, il palazzo pericolante non sarà demolito: strada chiusa sino ad agosto

La relazione tecnica ordinata da Tursi ha evidenziato un quadro meno preoccupante rispetto a quello iniziale. Si aspetta l'ok dei condomini per i lavori di messa in sicurezza

Potrebbe essere meno complicata di quanto inizialmente stabilito la situazione degli abitanti del palazzo al numero 21 di via Perlasca, in Valpolcevera, che lo scorso martedì hanno dovuto lasciare i loro appartamenti per ragioni di sicurezza dopo che una relazione da parte di un ingegnere ha messo in luce alcune criticità della struttura che hanno spinto il Comune a evacuarlo.

A una settimana dall’allarme, durante la quale via Perlasca è rimasta chiusa al traffico con conseguenti disagi alla circolazione in tutto il ponente cittadino, è stata consegnata infatti a Tursi una nuova perizia in cui i tecnici, dopo avere analizzato nel dettaglio la struttura, hanno escluso l’eventualità della demolizione: «La relazione mi è stata consegnata ieri, e il quadro dipinto è fortunatamente meno preoccupante rispetto all’inizio - spiega l’assessore comunale ai Lavori Pubblici, Gianni Crivello - Inizialmente sembrava ci fosse addirittura il rischio demolizione, ma i tecnici hanno stabilito che con interventi strutturali mirati il palazzo può essere messo completamente in sicurezza, e i residenti potranno tornare alle loro abitazioni».

Ancora incerti i tempi per portare a termine i lavori necessari: «Mercoledì, nel corso di un’assemblea, verrà sottoposto ai condomini il piano degli interventi e la conseguente spesa, che dovrebbe essere piuttosto contenuta, di sicuro inferiore a quanto inizialmente preventivato - aggiunge Crivello - Una volta avuto l’ok per la partenza dei lavori, si inizierà dai piani inferiori, la cui messa in sicurezza comporta la chiusura della strada, e si salirà sino all'ultimo. La speranza è che nel giro di qualche settimana i primi condomini possano fare ritorno a casa, e la strada venga riaperta».

Sono 7 le famiglie che risiedono nel palazzo che sorge sulle sponde del Polcevera, per un totale di 17 persone, che dallo scorso martedì vivono fuori casa in attesa che il palazzo torni agibile. Via Perlasca è stata chiusa al traffico sino a via Barabini di Teglia, con i veicoli diretti verso Borzoli e Fegino deviati su via Lepanto, via Rivarolo e via Teglia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Perlasca, il palazzo pericolante non sarà demolito: strada chiusa sino ad agosto

GenovaToday è in caricamento