rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Ecco perché

Corruzione, ecco perché Bucci non è indagato dalla procura

Il motivo è che mancherebbe la cosiddetta pistola fumante, ovvero la prova che i pm sono convinti di aver trovato nei confronti di Toti rappresentata dalla donazione di denaro da parte di Aldo Spinelli al suo comitato elettorale

C'è una domanda che non pochi si sono fatti all'indomani dello scoppio dell'inchiesta sulla corruzione, ovvero perché il sindaco di Genova Marco Bucci, pur essendo protagonista di numerose intercettazioni non sia stato indagato. Il motivo è che mancherebbe la cosiddetta pistola fumante, ovvero la prova che i pm sono convinti di aver trovato nei confronti di Toti rappresentata dalla donazione di denaro da parte di Aldo Spinelli al suo comitato elettorale. Il passaggio di denaro non è emerso a favore di Bucci né da Spinelli, né da nessun altro dei soggetti coinvolti nell'inchiesta.

Il primo cittadino, come emerge dalle carte, sarebbe intervenuto per sbloccare l'iter di approvazione di alcune pratiche, per esempio sul rinnovo della concessione trentennale del terminal Rinfuse in favore di Aldo Spinelli, e lo avrebbe fatto intervenendo sul rappresentante del Comune all'interno del Comitato di Gestione di Autorità Portuale Giorgio Carozzi, sentito nei giorni scorsi come testimone. Lo stesso intervento lo avrebbe fatto Giovanni Toti nei confronti di Andrea La Mattina, membro del comitato per conto della Regione.

La differenza starebbe nel fatto che l'imprevisto, ovvero il voto inizialmente non favorevole di La Mattina "farà momentaneamente 'vacillare' l'esecuzione dell'accordo corruttivo" che i pm ipotizzano ci sia stato tra Toti e Spinelli, mentre per quanto riguarda Bucci, il no di Carozzi non avrebbe avuto come conseguenza quello di fare saltare alcun accordo corruttivo, in altre parole non c'è traccia di un legame di scambio tra Bucci e Spinelli.

Al sindaco, che sarà sentito nei prossimi giorni, i pm chiederanno spiegazioni sul perché abbia insistito con il suo rappresentante sul rinnovo della concessione, così come a Carozzi è stato chiesto come mai il suo voto sia poi cambiato da contrario a favorevole.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Corruzione, ecco perché Bucci non è indagato dalla procura

GenovaToday è in caricamento