menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

«Devo controllare i termosifoni»: truffatore seriale in azione a Pegli

L'uomo ha colpito due volte nel giro di mezz'ora, prima in piazzale dei Glicini, poi in via Laviosa. Nel primo caso è stato allontanato, nel secondo è fuggito con oltre 4mila euro in contanti e gioielli

Ha colpito due volte nel giro di mezz’ora, prendendo di mira una coppia di pensionati e una 89enne in casa da sola, ma è riuscito a mettere a segno il raggiro soltanto in un caso: a Pegli è caccia al truffatore seriale che ieri mattina si è finto un tecnico dei riscaldamenti depredando le sue vittime di tutti i risparmi.

L’uomo, che le vittime hanno descritto come “giovane e italiano”, è entrato in azione prima con un’anziana donna residente in piazzale dei Glicini: dopo essersi presentato come un tecnico del Comune, le ha chiesto di potere entrare in casa per verificare lo stato dei caloriferi e, con la scusa della presenza di una sostanza dannosa in circolo nelle tubature, uno degli espedienti maggiormente utilizzati dai truffatori, le ha consigliato di mettere gioielli e denaro in cassaforte. La pensionata, insospettita, ha però replicato di non avere ricevuto alcuna comunicazione dall’amministratore di condomino e si è rifiutata di farlo entrare in casa

Il secondo colpo è invece andato a buon fine: poco prima delle 11, meno di mezz’ora dopo avere citofonato alla donna, il truffatore si è spostato in via Laviosa prendendo di mira una coppia di pensionati di 72 e 83 anni, che si sono invece lasciati convincere dalla storia raccontata e hanno messo in cassaforte tutti gli oggetti di valore che avevano in casa. Un attimo di distrazione, e l’uomo ha arraffato il bottino e si è dato alla fuga con 4mila euro in contanti e oggetti in oro il cui valore è ancora da quantificare.

Indagini sono adesso in corso da parte della polizia, che rinnova l’appello a non aprire mai a sconosciuti che si qualificano come tecnici, dipendenti comunali a meno di non avere ricevuto avvisi ufficiali.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento