menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggredisce e tenta di stuprare una donna, lei riesce a fuggire: caccia all'uomo

È successo in zona Pegli. La donna, 46 anni, è riuscita a divincolarsi e ha chiesto aiuto all'autista di un bus che ha incrociato lungo la strada

Hanno trascorso insieme la serata in un locale sul lungomare, quattro chiacchiere davanti a un drink in una delle ultime serate davvero estive. Poi la violenza, improvvisa, il tentativo di stupro che la donna, 46 anni, è riuscita disperatamente a evitare fuggendo e chiedendo aiuto.

È successo all’alba di lunedì a nel ponente cittadino: sono passate da poco le 5 quando il conducente di un bus che transita in via Merano nota una donna, visibilmente scossa e sotto choc, con gli abiti strappati e segni sul corpo, salire sul mezzo. Si ferma, la fa salire e chiede a chi è a bordo di scendere, poi chiude le porte e chiama un’ambulanza.

La 46enne è stata portata all’ospedale Galliera, dove è stata visitata e poi dimessa con 10 giorni di prognosi per i lividi e le escoriazioni che si è procurata cercando di sfuggire alla violenza. Ai carabinieri del Radiomobile intervenuti per primi ha raccontato quello che ricordava: la serata trascorsa a chiacchierare, la proposta di fare quattro passi in zona lungomare di Pegli, il tentativo di stupro in un vicolo buio, dove l’aggressore è riuscito a toglierle alcuni abiti prima della fuga. E poi la camminata attraverso Multedo sino ad arrivare in via Merano, impossibilitata a chiamare aiuto perché derubata anche del cellulare.

Su quanto accaduto, adesso, indagano i militari di Arenzano, che hanno già avviato tutti gli accertamenti necessari per rintracciare l’uomo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Si presenta di notte all'hub per il vaccino, ma trova chiuso

Costume e società

Da dove deriva il nome del quartiere Marassi?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento