menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uccise padre e figlio a Pegli, Salvatore Maio condannato a 22 anni

I fatti risalgono alla fine di aprile 2016. Adriano e Walter Lamberti furono colpiti da Salvatore Maio, di origini calabresi, e morirono per qualche apprezzamento, fatto alle donne che erano in compagnia del killer

Era il 25 aprile 2016 quando Salvatore Maio sparò ad Adriano e Walter Lamberti, padre e figlio, uccidendoli. Oggi l'omicida è stato condannato con rito abbreviato a 22 anni e otto mesi di carcere.

Il duplice delitto avvenne nei pressi del bar Il Risveglio 77 a Pegli. Secondo quanto ricostruito, Maio entrò accompagnato da due donne; a Walter Lamberti sfuggì un complimento e si innescò la miccia. Il padre intervenne per difendere il figlio e la lite si spostò fuori dal bar.

In strada il killer tirò fuori una pistola semi automatica e sparò ai due, di origini sinti. Oggi all'uscita dell'aula i familiari delle vittime hanno urlato «assassino», «impiccati». Il pm Alberto Landolfi aveva chiesto la condanna a 20 anni, ma il giudice non l'ha ritenuta sufficiente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caos autostrade: code anche in serata

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento