rotate-mobile
Cronaca Pegli / Lungomare di Pegli

Bottiglie di shampoo per aprire le porte delle case, tre arresti

Tre giovani sono state arrestate dalla polizia dopo aver rubato il portafoglio alla responsabile di un centro estivo di Pegli. Sequestrati svariati arnesi atti allo scasso

Tra gli 'attrezzi del mestiere', di cui sono state trovate in possesso, anche 'schede di plastica', ricavate rompendo bottiglie di shampoo in modo da utilizzarle per aprire porte di abitazioni.

Tre donne di 22, 25 e 30 anni sono state arrestate dalla polizia di Stato per il reato di furto aggravato in concorso e denunciate anche per possesso di arnesi atti allo scasso. Intorno alle 17 di martedì 5 luglio una volante è stata inviata in soccorso di una giovane genovese, responsabile di un centro estivo di Pegli, che aveva poco prima subito il furto del portafoglio.

Mentre gli agenti stavano ascoltando il racconto della ragazza, quest'ultima ha ricevuto sul cellulare un messaggio da parte della sua banca, che era stata effettuata un'operazione con il suo bancomat presso un bar del lungomare di Pegli. Gli agenti si sono precipitati presso l'esercizio commerciale, scoprendo che le tre ladre avevano comprato lì alcune bevande per poi acquistare in un tabacchino alcuni pacchetti di sigarette.

Grazie al racconto della vittima e alle registrazioni video dei negozi 'visitati' dalle tre giovani, gli agenti sono riusciti a riconoscere le donne mentre stavano per uscire da un terzo negozio dove avevano anche rubato la borsa della proprietaria.

Le tre donne sono state trovate in possesso di tutta la merce poco prima acquistata illegalmente con il bancomat rubato e di svariati arnesi atti allo scasso. Fissata per questa mattina la direttissima.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bottiglie di shampoo per aprire le porte delle case, tre arresti

GenovaToday è in caricamento