rotate-mobile
Cronaca

Aggredisce la moglie con un cacciavite e finisce in carcere

Un 28enne è stato arrestato dalla polizia con l'accusa di lesioni aggravate e maltrattamenti in famiglia. La donna ha trovato rifugio in una delle camere da dove ha chiamato la polizia

Dopo aver aggredito la moglie con un cacciavite, la polizia l'ha trovato intento a preparare la valigia. L'episodio è avvenuto giovedì 18 settembre 2019 poco dopo le 15 a Pegli. Il giovane, un 28enne romano, è stato arrestato per lesioni aggravate e maltrattamenti in famiglia.

La donna ha trovato rifugio in una delle camere ed è stata poi trasportata all'ospedale Micone di Sestri Ponente, medicata e dimessa con una prognosi di 10 giorni.

In tutte le altre aggressioni non era mai riuscita a denunciare le angherie del marito, ma questa volta ce l'ha fatta. Il 28enne è stato trasferito nel carcere di Marassi.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce la moglie con un cacciavite e finisce in carcere

GenovaToday è in caricamento