rotate-mobile
Cronaca Sturla

Gaslini: organizzate attività in spiaggia per i bambini

Incontri con i sommozzatori, con i cani da salvataggio e molte altre attività organizzate per far vivere ai piccoli pazienti dell'ospedale pediatrico giornate di svago sulla spiaggia di Sturla

Nella spiaggia dedicata ai pazienti dell'istituto Gaslini, recentemente ristrutturata e ora raggiungibile direttamente dalla struttura ospedaliera attraverso un tunnel sotteraneo, si terranno diversi eventi dedicati ai bambini in cura all'ospedale.

L'iniziativa si chiama 'Let’s go to the beach!' e prevede due giornate di intrattenimento per i piccoli pazienti grazie al supporto della Guardia costiera, della Croce rossa italiana e della Scuola italiana cani di salvataggio, per non dimenticare che i piccoli pazienti sono prima di tutto dei bambini.

Si inizia sabato 16 luglio con i sommozzatori del V nucleo sub della Guardia Costiera di Genova che, dalle ore 8.30 alle ore 11.30, faranno una dimostrazione del loro lavoro per i piccoli pazienti. Gli operatori spiegheranno ai bambini tutti i segreti dell’ambiente subacqueo, mostrando le bellezze sottomarine e le attrezzature utilizzate nelle varie attività.

Venerdì 29 luglio sarà una giornata dedicata agli amici a 4 zampe, che permetteranno di unire i benefici del mare a quelli delle attività con gli animali che, in base agli studi, sono in grado di ridurre lo stress e l’ansia generati dal contesto ospedaliero. La giornata si svolgerà in collaborazione con la Scuola italiana cani di salvataggio.

I bambini potranno scoprire come vengono addestrati questi cani speciali e come lavorano in mare. Allo stesso tempo, la giornata servirà per sensibilizzare i più piccoli sull’importanza della sicurezza in acqua. 

Le attività proseguiranno per tutta l'estate fino a settembre, per tre volte a settimana (martedì, giovedì e venerdì), i professionisti del Porto dei piccoli organizzaneranno dei laboratori a tema mare, come 'Incontra il biologo', 'Sailing for children in hospital: cleaning the sea edition' e '1, 2, 3… Plastic – Art!'.

L'obiettivo dell'iniziativa è riuscire a portare i babmini ricoverati all'ospedale Gasili in riva al mare, per far vivere dei momenti di svago e evasione dalla quotidianità dell’ambiente ospedalero.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gaslini: organizzate attività in spiaggia per i bambini

GenovaToday è in caricamento