rotate-mobile
Cronaca

Guidatori ubriachi, 14 patenti ritirate nel weekend

Tre persone sono state denunciate per resistenza. Contestati altri 33 verbali

La polizia locale del reparto pronto intervento ha messo in atto nelle serate del fine settimana servizi di controllo nelle strade della città, mirati in particolare a reprimere l'abuso di alcol da parte dei conducenti di auto e motoveicoli. Sono stati sottoposti a controlli 293 conducenti. Di questi, 18 sono risultati con valori superiori a quanto previsto dalla norma.

Nel corso delle due serate di controlli sono state ritirate 14 patenti per guida in stato di ebbrezza e contestate altre 18 violazioni alle norme sull'assunzione di sostanze alcoliche durante la conduzione dei mezzi. Sono stati contestati altri 33 verbali per l'inosservanza ad altre regole del codice della strada.

Venerdì sera, 5 novembre, nel corso di attività di controllo in abiti borghesi, è stata intercettata nel levante cittadino un'autovettura che procedeva a velocità particolarmente elevata, effettuando pericolosi e ripetuti sorpassi e rischiando di causare un grave incidente stradale per tali manovre. Il conducente del veicolo, un ragazzo di 24 anni di nazionalità italiana, nonostante la giovane età era già destinatario di più di 50 violazioni amministrative al Codice della Strada tanto da avere il saldo della patente pari a zero punti; era pertanto in attesa del provvedimento di revisione da parte della motorizzazione.

Il ragazzo, in evidente stato di alterazione dovuto all'assunzione di sostanze alcoliche, ha minacciato gli operatori e ha rifiutato di sottoporsi all'alcol test. Successivamente ha strappato i documenti dalle mani degli agenti e ha opposto una strenua resistenza attiva, mettendo a rischio se stesso e gli utenti della strada. È stato quindi condotto presso gli uffici del Corpo e denunciato per il rifiuto di sottoporsi all'alcol test e, inoltre, per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale nonché per il rifiuto di esibire il documento di riconoscimento. La patente di guida è stata ritirata, sono stati decurtati ulteriori 20 punti e il veicolo condotto è stato sequestrato ai fini della confisca. Deferita all'autorità giudiziaria per concorso in resistenza a pubblico ufficiale anche la fidanzata.

Sabato pomeriggio, 6 novembre, nel corso di attività di polizia stradale nella zona della Valpolcevera, gli agenti hanno intimato l'alt a un'autovettura in transito. Il conducente, dopo aver simulato di accostare, ha ripreso la marcia, dandosi alla fuga incurante dei pedoni, degli attraversamenti pedonali e dei restanti veicoli in prossimità dell'incrocio.

Nonostante la guida pericolosa del conducente, la pattuglia è riuscita poco dopo a sorpassare e chiudergli le vie di fuga. Il conducente, un uomo di nazionalità romena, non è risultato titolare di patente di guida e il veicolo è risultato sprovvisto di assicurazione obbligatoria. Sottoposto alla prova etilometrica, il conducente è risultato avere un tasso alcolico 5 volte superiore al limite imposto dalla norma, pari 2,53 grammi litro alla prima prova e 2,59 grammi litro alla seconda.

Una volta appreso che l'autovettura sarebbe stata sequestrata ai fini della confisca, l'uomo ha dato in escandescenze, minacciando gli agenti e tentando di accedere all'auto con le chiavi di scorta sottratte alla compagna. È stato quindi immobilizzato e portato presso gli uffici del Corpo dove è stato denunciato per la guida sotto l'influenza dell'alcol, resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. L'autovettura è stata sequestra ai fini della confisca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guidatori ubriachi, 14 patenti ritirate nel weekend

GenovaToday è in caricamento