menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Boom di turisti per Pasqua, l'Acquario protagonista

Lunghe code per il posteggio e per visitare l'Acquario di Genova, grande affluenza in città per il lungo weekend di Pasqua e ancora problemi per fare il biglietto in metro

Assalto all'Acquario di Genova ma non solo, Genova è stata tra le città protagoniste di questo lungo weekend di Pasqua. Come confermato dai dati di Assoturismo, le prenotazioni alberghiere hanno toccato quota 83% e il Comune, sebbene non ancora in via ufficiale, stima un più 7% di turisti in città rispetto al 2017. La polizia Municipale a cavallo dell'ora di pranzo ha segnalato rallentamenti in Sopraelevata per le uscite verso il centro, e macchine in fila in via Gramsci in prossimità dei parcheggi del Porto Antico. E proprio l'Acquario è statao protagonista di questo lunedì di Pasquetta che, con un tempo incerto che da un lato ha salvato il tradizionale barbecue, dall'altro ha spinto molte più persone a recarsi in luoghi chiusi. 

Grande afflusso turistico in città e in molti si sono serviti dei mezzi pubblici non senza difficoltà: «In metropolitana è impossibile fare il biglietto - denuncia il sindacato Orsa - le emettitrici a Brin, Di negro, San Giorgio e De Ferrari risultano guaste e/o fuori servizio (nonostante siano già state segnalate da tempo), tanti sono i turisti che si rivolgono dapprima alle guardie giurate presenti nei mezzanini (non c'è il nostro personale la domenica), il quale non sa dare risposta, ovviamente non è abilitato ad intervenire sulle emettitrici, non ha dotazioni e non sa dove indirizzare la gente».
Secondo il portavoce Marco Marsano: «Tanti sono stati i turisti oggi a lamentarsi di resti mancati, soldi mangiati e biglietti introvabili, eppure noi sono 5 anni che abbiamo dato la soluzione. La metropolitana dovrebbe essere un ottimo biglietto da visita invece risulta trascurata e sottoutilizzata, un vero peccato. Ovviamente lo stesso discorso si può parimenti fare per gli Impianti Speciali - commenta il rappresentante dei ferroautotranviari - questa è la grama figura che Genova fa a causa di chi ha gestito nel passato e in malo modo, uno dei servizi pubblici più importanti per una città, soprattutto per una città come Genova che faticosamente cerca di rialzarsi da decenni di decadenza e da una crisi che qua più che da altre parti si è dimostrata e si dimostra tutt'ora lacerante per il suo tessuto sociale. È arrivato il momento che questa giunta dimostri di che pasta è fatta. Vuole gestire la città, o vuole che a gestirla siano le stesse sacche di potere che già molti danni hanno fatto?»

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Genova usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus, Bassetti: «È iniziata terza ondata, temo farà male»

Ultime di Oggi
  • Coronavirus

    Coronavirus, ora è ufficiale: la Liguria resta in zona gialla

  • Attualità

    Portuali in sciopero, riaperto lungomare Canepa

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento