rotate-mobile
Domenica, 19 Maggio 2024
Cronaca

Presunti abusi su minori, indagini sull'ex parroco di Albaro e Sori

La procura di Genova indaga sul passato dell'uomo dopo l'esposto della Rete L'Abuso, che riunisce le vittime di sacerdoti pedofili. Nuova linfa alle indagini dopo l'abolizione del segreto pontificio sui questo tipo di casi

La procura di Genova indaga (al momento ancora a carico di ignoti) su presunti abusi su minori perpetrati dall’ex parroco della chiesa di Santa Teresa di Albaro, F.C., in precedenza impegnato nella parrocchia di Sori.

L’indagine è partita da un esposto della Rete L’Abuso, che si è mossa su segnalazione anonima, e il caso è stato approfondito anche dal Fatto Quotidiano. 

«Abbiamo fatto un esposto nato da una segnalazione anonima, abbiamo espletato un’indagine che riguardava il quartiere di Genova Albaro, abbiamo scoperto che il sacerdote era stato anche a Sori e abbiamo trovato testimonianze di presunte vittime - ha detto all’Adnkronos Franco Zanardi, il presidente della rete che riunisce le vittime di sacerdoti pedofili  - Abbiamo mandato tutto in procura chiedendo alla magistratura a titolo preventivo di fare una verifica».

Stando a quanto dichiarato da alcuni testimoni, alcuni dei presunti casi sarebbero avvenuti a Sori, dove il parroco si trovava sul finire degli anni ’90. Il caso ha nuovamente preso vigore dopo il nuovo decreto con cui Papa Francesco ha abolito il segreto pontificio per le cause canoniche che riguardano casi di  abusi su minori, consentendo anche alla procura di accedere ad atti della Curia che potrebbe contribuire a fare chiarezza su quanto accaduto.

Il parroco ha sempre negato le accuse, e a oggi nessuna denuncia è mai stata presentata contro di lui, eccezion fatta per l’esposto presentato dalla rete. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Presunti abusi su minori, indagini sull'ex parroco di Albaro e Sori

GenovaToday è in caricamento