"Parco del Ponte", il concorso del Comune tra i quattro migliori del mondo

Il 25 ottobre, presso la sede dell’Unesco di Parigi, si terrà la Conferenza Internazionale "Ace-Uia on Architectural Design Competition", durante la quale è prevista l’esposizione del progetto e del processo intrapresi

Il "Parco del Ponte" è stato inserito tra i quattro migliori concorsi di progettazione architettonica del mondo. Si tratta del concorso voluto dal Comune di Genova per avviare il processo di rigenerazione urbana, sociale e ambientale dell'area di Valpolcevera colpita dalla tragedia del 14 agosto del 2018.

Il “Parco del Ponte” è quindi una delle quattro best practices a livello mondiale sul tema del concorso di architettura come strumento di rinnovo urbano. La designazione è di Ace-Uia, Consiglio Architetti d’Europa-Unione Internazionale degli Architetti, che ha accolto la candidatura avanzata dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori.

Il 25 ottobre, presso la sede dell’Unesco di Parigi, si terrà la Conferenza Internazionale "Ace-Uia on Architectural Design Competition", durante la quale è prevista l’esposizione del progetto e del processo intrapresi. Nella capitale francese l’assessore all’Urbanistica del Comune di Genova, Simonetta Cenci, presenterà il concorso e illustrerà le fasi che hanno portato al risultato finale.

«Un prestigioso riconoscimento internazionale per Genova, per la struttura organizzativa dell’amministrazione comunale, per il lavoro svolto dalla Commissione del concorso e per tutti coloro che hanno contribuito a questo importante risultato - commenta  l’assessore Simonetta Cenci -. Il concorso è innovativo: la Valpolcevera ha un ruolo fondamentale, per lo sviluppo produttivo ed economico della città, oltre che per le linee di comunicazione ferroviarie e stradali. Con il progetto di rigenerazione promuoveremo un processo di rigenerazione urbana smart, intelligente e “pulita” che coinvolgerà anche la parte collinare. Faremo sì che l’area diventi definitivamente la grande risorsa di Genova e una nuova centralità urbana e territoriale».

Lo strumento che è stato scelto è il concorso di progettazione “Il parco del ponte” bandito dal Comune di Genova in collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Genova ed il Consiglio Nazionale degli Architetti. Si è trattato del più importante concorso di progettazione mai bandito dal Comune di Genova, finalizzato a ridisegnare e ripensare un pezzo di città attraverso un progetto urbano (masterplan), ed un'importante e simbolica opera pubblica connotata da spazi verdi, piazze, aree sportive, percorsi ciclabili e pedonali di dimensione notevole e di grande attrattività e vitalità per la città intera.

«L’obiettivo del Comune, attraverso un’intensa attività dell’Assessorato all’Urbanistica con gli uffici di Urban Lab, - conclude l’assessore Cenci - è stato quello di ridare dignità ad una parte della città di Genova che negli ultimi decenni è stata trascurata dal punto di vista qualitativo. Un nuovo ponte pertanto, ma soprattutto un nuovo pezzo di città più vivibile, più flessibile e multifunzionale per tutti i cittadini genovesi».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Investito da un'auto mentre cammina in Sopraelevata: morto sul colpo

  • I cognomi più diffusi a Genova e il loro significato

  • Tragedia a Rapallo, 32enne trovato morto per strada

  • Meteo, perturbazione in arrivo sulla Liguria

  • Acquario, morta la cucciola di lamantino

  • Sorpassa una volante dei carabinieri e li insulta

Torna su
GenovaToday è in caricamento