Cronaca Piazzale John Fitzgerald Kennedy

Tutti i numeri della visita del Papa. E alla Fiera il palco prende forma

Un gigantesco palcoscenico di 22 metri per 12, per una superficie totale di 250 metri quadri; 2 maxischermi, 58mila posti e traffico in zona rivoluzionato per l'arrivo di Francesco I

Fervono i lavori nella zona della Fiera per la visita di Papa Francesco a Genova , prevista per il prossimo 27 maggio: da qualche giorno la ditta scelta per il montaggio del palco ha ufficialmente aperto il cantiere, iniziando a dare forma alla gigantesca struttura di ferro che ospiterà la messa conclusiva del Pontefice, un enorme palcoscenico che misurerà 22 metri di larghezza e 12 di altezza, per una superficie totale di 250 metri quadrati.

Posti previsti per i fedeli, 58mila, 26mila seduti e 32mila in piedi (a oggi gli unici rimasti disponibili), mentre sui lati del palco saranno installati due maxischermi per consentire a tutti di osservare il Papa. Altri 12 saranno invece disseminati in città, come da progetto dell’ingegnere Antonio Sibilla: per realizzare l’ambizioso progetto, la ditta vicentina incaricata ha assegnato il compito a 8 operai specializzati nel montaggio di palcoscenici, che in questi giorni sono chiaramente visibili mentre si “arrampicano” sulla struttura per fissare lo “scheletro”.

Alla Foce, intanto, ci si prepara per quella che sarà una vera e propria rivoluzione al traffico: certa la chiusura di corso Marconi e viale Brigate Bisagno, al vaglio la gestione della Sopraelevata, chiusa sicuramente in zona Foce. Sia la circolazione cittadina sia i provvedimenti di sicurezza sono in questi giorni i temi centrali delle numerose riunioni organizzate con i vertici cittadini e le forze dell’ordine, in attesa che in città arrivino gli esperti dell’Ispettorato Vaticano per controllare l’avanzamento dei lavori e le misure adottate per garantire la sicurezza di un Pontefice che ha fatto del “basso profilo” uno stile di vita.

Palco Papa Francesco

Continua inoltre la caccia ai pass da parte di chi non è riuscito ad accaparrarsi un posti a sedere: rigorosamente nominativi, i permessi sono distribuiti nelle parrocchie in cui si è fatta richiesta, ma in città sono stati aperti - e lo rimarranno sino al 26 maggio, un giorno prima della visita - 5 “pass point” cui i ritardatari potranno rivolgersi per chiedere un posto in piedi. Ecco dove si trovano:

- Zona Centro: Palazzo della Regione: Info Point (P.zza De Ferrari, 14), apertura: dall’11 al 26 maggio con orario 10,00 – 19,00

- Zona Ponente: Chiesa Nostra Signora Assunta di Sestri (L.go Cangello 2), apertura: dal 16 al 26 maggio con orario 16,00  - 20.00)

- Zona Val Polcevera: Chiesa N. S. della Neve di Bolzaneto (Via Bolzaneto, 14), apertura: dal 16 al 26 maggio con orario 16,00  - 20.00)

- Zona Val Bisagno: Chiesa San Rocco di Molassana (Via S. Rocco di Molassana, 28/1), apertura: dal 16 al 26 maggio con orario 16,00  - 20.00)

- Zona Levante: Chiesa San  Pietro di Quinto (P.zza S. Paola Frassinetti, 9), apertura: dal 16 al 26 maggio con orario 16,00  - 20.00)

- Zona Oltre Appennino Convento in Valle – Gavi, (apertura: dal 16 al 26 maggio con orario 16,00  - 20.00)

Ogni Pass Point, fa sapere la Curia, sarà dotato di pass per i posti in piedi e dei gadget predisposti da consegnarsi a chi desidera, invitando a lasciare un’offerta. Chi chiede di ritirare il pass dovrà esibire un documento di identità in corso di validità e su appositi moduli appositamente approntati si registreranno “nome, cognome, luogo e data di nascita” 

Nel caso di richieste superiori ad un pass (es. famiglie) ne potranno essere consegnati fino a cinque.

Gallery

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutti i numeri della visita del Papa. E alla Fiera il palco prende forma

GenovaToday è in caricamento