menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sampierdarena: due palazzi a rischio crollo, ma lavori mai iniziati

Le frane e il recente terremoto stanno accentuando il rischio crollo di due palazzi di Sampierdarena, rispettivamente in via Bombrini e in via Sampierdarena. Ma i lavori di messa in sicurezza non sono mai iniziati

Il pericolo frane non è il solo a preoccupare Genova. I recenti terremoti, seppur si sia trattato di scosse lievi nelle nostra città, hanno posto nuovamente l’accento su palazzi a dir poco instabili.

Due di questi si trovano a Sampierdarena: si tratta dei civici di via Bombrini 2 e di via Sampierdarena 58. Due civici accomunati da rumori e scricchiolii notturni (durante il giorno col caos del traffico è impossibile sentirli) che fanno sempre temere il peggio ai condomini.

Da anni infatti gli abitanti hanno chiesto l’intervento per realizzare alcuni lavori di messa in sicurezza del palazzo, necessari per via di lavori, scavi e demolizioni in locali a piano terra che hanno reso a dir poco instabili i due civici in questione.

Una situazione aperta da anni e di cui si è occupato l’avvocato Giuseppe Buffa, che, a suo tempo, aveva intrapreso un’azione legale nei confronti della ditta che fece i lavori (nel frattempo però fallita). Ora l’interlocutore per Buffa è il curatore fallimentare della società edile; è stato perfino aperto un fascicolo dal pm Walter Cotugno, che aveva incaricato un perito di relazionarlo sulla situazione. E quest’ultimo aveva informato il sostituto procuratore di come in effetti il rischio esistesse. Una sicurezza inferiore al 50 per cento, come risulta sulla sua perizia. Ma intanto di inizio dei lavori di messa in sicurezza non si vede neanche l’ombra.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento