menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sette coltellate al figlio, arrestato il padre reo confesso

Una lite familiare per la linea wi-fi è degenerata al punto che un padre ha afferrato un coltello e con questo ha colpito sette volte il figlio. Agli agenti intervenuti sul posto, l'uomo ha confessato di sentirsi minacciato dal figlio

Genova - Una lite familiare per la linea wi-fi è degenerata al punto che un padre ha afferrato un coltello e con questo ha colpito sette volte il figlio. «Mi sentivo minacciato da lui, per questo durante la lite l'ho colpito al collo». Queste le prime parole del cinquantenne agli agenti delle volanti prima di essere trasferito in carcere con l'accusa di tentato omicidio. Due coltellate hanno sfiorato organi vitali.

IL CONTESTO FAMILIARE - Non era la prima volta che padre e figlio avevano un diverbio. Ultimamente i rapporti fra i due si erano fatti sempre più tesi e il ragazzo era andato a vivere con lo zio al piano superiore del palazzo in passo 10 Dicembre a Oregina. Il giovane si faceva vedere a casa del genitore solo per cena.

LA RICOSTRUZIONE DEL PADRE - Secondo quando riferito dal cinquantenne assalitore, la lite avrebbe preso il via quando il figlio ha visto il padre armeggiare con i fili della connessione a internet. Pensando che la mossa fosse volta a staccare al ragazzo il collegamento, il giovane è andato su tutte le furie. Sarà il giudice a valutare la veridicità di questo racconto.

LE CONDIZIONI DI SALUTE DEL FIGLIO - Nel frattempo il figlio trentenne è stato trasportato al pronto soccorso del Galliera e sottoposto a intervento chirurgico. Non sarebbe in pericolo di vita.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo, parla l'esperto: «Ecco come mai stavolta il fenomeno è così intenso»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento