menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Rissa a Campi, arrestato un ventenne: «Ho ucciso per vendetta»

La polizia ha arrestato un ventenne ecuadoriano, coetaneo e connazionale della vittima, per l'omicidio di Pablo Francisco Macias Trivino, morto in seguito a una rissa nei pressi della discoteca Las Vegas a Campi

Gli agenti l'hanno rintracciato poco lontano da dove ha accoltellato, uccidendolo, Pablo Francisco Macias Trivino. Stefan Roland G. A., ventenne ecuadoriano come la vittima, è stato fermato per strada mentre era in compagnia di tre connazionali.

Accompagnato in questura avrebbe confessato. Per questo è stato sottoposto a fermo per omicidio volontario aggravato e tentato omicidio aggravato e trasferito in carcere a Marassi. «L'ho ucciso perché dovevo vendicare un mio amico», avrebbe detto il giovane agli inquirenti. Lo stesso ha detto di aver buttato il coltello nel fiume.

A indirizzare le indagini sul ventenne sarebbe stato Diego Armando Veliz Arcalle, il 24enne ferito nella rissa e operato all'ospedale Villa Scassi, dove ora si trova ricoverato, fuori pericolo, nel reparto di rianimazione. Entrambi i giovani sono stati colpiti con una coltellata alla base del collo.

Il 4 agosto del 2013 si era verificato un episodio analogo davanti allo stesso locale di Campi. A settembre di quest'anno il questore di Genova aveva disposto la sospensione dell'autorizzazione alla somministrazione per 30 giorni. Questi precedenti, purtroppo, non sono bastati a evitare una giovane vittima.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Caligo: Genova si sveglia (ancora) nella nebbia, le foto più belle

social

Arisa si sposa con Andrea Di Carlo: tutti i dettagli

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento