rotate-mobile
Sabato, 13 Agosto 2022
Cronaca

Dipendente trasferita, ospedale San Martino: "Motivi di organizzazione interna"

Il policlinico di Genova ha risposto alle accuse del sindacato, affermando che la dipendente è stata trasferita per una migliore organizzazione del pronto soccorso. Al suo posto un collego maschio ritenuto più idoneo per la maggiore esperienza

L'ospedale San Martino ha replicato alle accuse mosse dalla Uil Fpl per il trasferimento di una infermiera dal pronto soccorso ad un altro reparto, secondo quando riferito dal sindacato la scelta della persona da trasferire sarebbe avvenuta attraverso una irregolare procedura a sorteggio.

Trasferimento deciso con sorteggio, il sindacato accusa l'ospedale San Martino

La direzione dell’ospedale San Martino ha replicato che l'organizzazione del personale è soggetta a qutodiani trasferimenti di addeetti tra i vari reparti necessari a sopperire ai problemi legati alla emergenza Covid. In particolare, secondo il policlinico, ogni giorno ci sarebbero diverse assenze tra il personale medico ed infermieristico, dovuto a contagi, mancate vaccinazioni ed esenzioni che richiedono interventi della Direzione per coprire i diversi turni.

L'ospedale San Martino afferma che ogni trasferimento è deciso esclusivamente "per meglio rispondere al complesso degli standard necessari, nel rispetto assoluto dei profili professionali di assunzione".

Nel caso della giovane infermiera spostata dal pronto soccorso ad un altro reparto, il Policlinico ha dichiarato di aver "semplicemente spostato la giovane infermiera, stabilizzata da circa un mese, dal pronto soccorso, luogo oggi ad alto livello di stress dove occorre un certo grado di esperienza e resistenza, al Padiglione 10".

L'ospedale fa sapere di aver sostituito l'infermiera con un collega maschio che per caratteristiche "meglio si adatta alla realtà" del pronto soccorso, destinando la giovane dipendente ad altra unità meno impegnativa.

La direzione dell'ospedale San Martino ha rivolto poi un appello alle sigle sindacali chiedendo di rispettare le scelte in un momento così delicato per il policlinico dichiarando: "la Direzione ci tiene ancora una volta a ringraziare tutti i professionisti che in questi anni condizionati dalla pandemia si stanno adoperando con grande spirito di appartenenza a tenere alti gli standard di cura del nostro Policlinico".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dipendente trasferita, ospedale San Martino: "Motivi di organizzazione interna"

GenovaToday è in caricamento