Cronaca

Orientamenti da record: oltre 70mila visitatori tra colloqui e incontri

Il salone dedicato alla Formazione e al Lavoro si è chiuso con numeri da record: tanti gli ospiti, tantissimi i ragazzi provenienti da tutta la Liguria che hanno partecipato in cerca di opportunità per il futuro

Si è chiusa con oltre 70.000 visitatori all’attivo la 22esima edizione di Orientamenti, il salone dedicato alla Formazione e al Lavoro organizzata ai Magazzini del Cotone di Genova dal 14 al 16 novembre: numeri da record, fa notare la Regione, superiori a tutte le edizioni precedenti.

I numeri di Orientamenti

Lo scorso anno il Salone aveva infatti chiuso a 60.000 visitatori, con oltre 11.000 genitori, 7.000 tra docenti ed educatori, 5.000 giovani in cerca di lavoro e 48.000 studenti che hanno visitato gli stand e partecipato alle centinaia di incontri programmati. Cifre superate dall’edizione di quest’anno, che ha visto anche 3.000 presenze da fuori regione.

Sono stati oltre 4.000 i giovani che hanno sfruttato l'opportunità di incontrare dirigenti, manager, direttori del personale di importanti realtà imprenditoriali del Paese. A questi incontri si aggiungono 1.100 colloqui di orientamento con testimonial dell'artigianato, del commercio, del turismo, dei servizi e dei settori professionali, organizzati nell’area del lavoro e dalla Camera di Commercio, e 6.400 colloqui legati alle competenze chiave dell’Unione Europea. Confermato anche il grande interesse per l'International Career Day, dove oltre 80 aziende hanno incontrato quasi 5.000 candidati con oltre 20.000 colloqui.

Ospiti e testimonial d’eccezione

Grande successo hanno avuto gli incontri con i “Capitani Coraggiosi”, testimonial d'eccellenza del mondo dello spettacolo, dello sport, della ricerca e dell’imprenditoria che hanno raccontato le loro esperienze umane e professionali ai ragazzi, delineando le prospettive occupazionali, i limiti e le opportunità dei vari settori produttivi e del mercato del lavoro. Tra loro Antonio Ornano, Edoardo Garrone, Andrea Del Chicca, Filippo Costa, Simona Del Papa, Peter Thun, Mike Maric, Daniela Masseroni, Patrizia Giallombardo, e ancora Amalia Ercoli Finzi professore emerito, consulente Nasa e prima ingegnere aerospaziale in Italia e madre della missione Rosetta e l’artista  Dante Mortet, autore del calco delle mani di Mogol.  

Straordinario il successo della serata-evento “Notte dei Talenti”  condotta quest’anno dall’attore e conduttore televisivo Francesco Mandelli. Grande ritorno del maestro Mogol che ha accompagnato i giovani vincitori del progetto “Sing & Song” e della borsa di studio messa in palio da Regione Liguria. Con loro sul palco Dante Mortet e il comico Flavio Oreglio.

Tra i premiati, gli atleti paralimpici Asia Giordano e Matteo Orsi, Michele Falcone che, grazie all’utilizzo dell’acqua di mare nel processo di cottura, si è aggiudicato il premio nazionale “In Food”. Francesco Grillo, giovane studente dell’alberghiero che vincendo il concorso di scrittura “David Giovani”, ha partecipato come giurato alla mostra internazionale dell’arte cinematografica di Venezia.

La "buena movida" a Orientamenti: il video

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La soddisfazione della Regione

«Le cifre conclusive confermano che questo Salone è ormai un indiscusso riferimento nazionale dell’orientamento - ha commentato il presidente di Regione Liguria, Giovanni Toti, che ha inaugurato il Salone e vissuto alcune giornate, incontrando i ragazzi - E’ il risultato e insieme la conferma dello sforzo costante di Regione di avvicinare sempre di più i sogni dei giovani alle reali occasioni e opportunità della formazione e del mondo del lavoro».

«In due anni abbiamo cambiato il brand e l’impostazione del Salone, abbiamo osato e i ragazzi hanno apprezzato lo sforzo di incuriosirli con testimonial e personaggi per loro utili e vicini – ha sottolineato l’assessore alla Formazione Ilaria Cavo -  La loro presenza così di massa, anche di fuori regione, è la conferma che questa è la formula giusta per dare indicazioni per le scelte del loro futuro, ma è anche un segnale del fatto che sono sempre più attivi, presenti e niente affatto rinunciatari. Chiedono risposte che noi in questi tre giorni abbiamo cercato di dare in tutti i settori, soprattutto in quelli più legati alla nostra regione e ai suoi asset, come l’innovazione, il turismo, le professioni del mare»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Orientamenti da record: oltre 70mila visitatori tra colloqui e incontri

GenovaToday è in caricamento