Giovedì, 13 Maggio 2021
Cronaca Oregina / Via della Cella Paolo

Oregina: sfratto si conclude con un arresto e una denuncia

Dagli accertamenti è emerso che l'uomo aveva in pendenza un ordine di custodia cautelare in carcere, emesso dal gip del tribunale di Genova, per il reato di maltrattamenti in famiglia

Ieri mattina, i carabinieri delle stazione di Castelletto e San Teodoro e Scali, nel corso di un servizio di assistenza a uno sfratto in via Paolo della Cella a Oregina, hanno arrestato un tunisino di 41 anni, con pregiudizi di polizia.

Dagli accertamenti è emerso che l'uomo aveva in pendenza un ordine di custodia cautelare in carcere, emesso dal gip del tribunale di Genova, per il reato di maltrattamenti in famiglia. Inoltre, è stato tratto in arresto poiché, già espulso dal Territorio Nazionale nel dicembre del 2014, è rientrato illegalmente.

Contemporaneamente è stata anche denunciata per ingresso e soggiorno illegale nel Territorio dello Stato una marocchina di 51 anni, con pregiudizi di polizia, priva di permesso di soggiorno, abitante anch'essa nella stessa abitazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oregina: sfratto si conclude con un arresto e una denuncia

GenovaToday è in caricamento