menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggredisce e minaccia di morte l'ex compagna, 40enne arrestato per stalking

L'uomo è stato bloccato dopo avere tentato per l'ennesima volta di parlare con la donna nonostante il divieto imposto dal giudice. In passato le aveva già fratturato una costola, costringendola a rivoluzionare la propria vita per sfuggirgli

Pressioni, telefonate continue, appostamenti, e infine le minacce di morte e le botte: finisce un incubo per una 39enne genovese che ieri, all’ennesimo tentativo da parte dell’ex fidanzato di avvicinarla per convincerla a tornare insieme, si è decisa a contattare la polizia che ha intercettato l’uomo e l’ha arrestato con l’accusa di stalking.

Gli agenti delle volanti sono intervenuti in via Bari, nel quartiere genovese di Oregina, intercettando l’uomo, un quarantenne genovese su cui già pende un’ordinanza restrittiva emessa da un giudice, mentre stava cercando di allontanarsi in scooter dopo avere provato per l’ennesima volta a parlare con la ex seguendola sino a casa e poi attaccandosi al citofono per convincerla a incontrarlo. 

Alla vista della polizia, il 40enne ha provato a fuggire invertendo la marcia, ma è stato raggiunto e bloccato: alle domande degli agenti, ha ammesso di avere provato a parlare con l’ex compagna nonostante il divieto, mentre la donna ha in seguito raccontato di essere stata vittima di persecuzioni per mesi, e di essere stata costretta a cambiare numero di telefono e abitudini dopo che l’ex, in seguito alla decisione di interrompere la relazione, l’aveva aggredita rompendole una costola con un calcio e minacciando di ucciderla se non ci avesse ripensato.

L’uomo è stato arrestato con l’accusa di stalking, ed è attualmente agli arresti domiciliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento