rotate-mobile
Cronaca Marassi / Piazza Romagnosi

Nasce il gruppo 'Opposizione Skymetro': "Il tram è l'alternativa sostenibile"

Riunione aperta al Circolo Bianchini di piazza Romagnosi lunedì 12 settembre a partire dalle ore 21 per spiegare le ragioni del 'no' al progetto

È nato in Val Bisagno il comitato 'Opposizione Skymetro', gruppo che vuole promuovere e realizzare una Val Bisagno sostenibile e che si oppone al progetto di prolungamento sopraelevato della metropolitana finanziato dal ministero delle Infrastrutture e Trasporti, opera che definiscono "dannosa, impattante, evitabile e sostituibile".

Il comitato ha organizzato una nuova riunione aperta che andrà in scena al Circolo Bianchini di Piazza Romagnosi lunedì 12 settembre 2022 a partire dalle ore 21. Gli organizzatori, per una migliore organizzazione, hanno chiesto a chi volesse partecipare di inviare una mail all'indirizzo opposizioneskymetro@gmail.com

"Il progetto dello SkyMetro - scrivono dal Comitato - è stato presentato senza un reale coinvolgimento dei cittadini, delle competenze della città, senza una discussione pubblica. Sempre più spesso, se non sempre, a Genova si stanno presentando in modo esaustivo i progetti sulla città solo in fase finale senza un coinvolgimento precedente della città, delle proprie intelligenze, delle persone interessate e di coloro che sono la città: i cittadini".

Il comitato, nel volantino che lancia la riunione, spiega quali sono i punti critici, che si aggiungono alla mancata condivisione: "Sarà molto impattante perché si parla di 12 metri di altezza, con poche stazioni, enormi e lontane dall'abitato, difficili da raggiungere. Sotto - prosegue il comitato - accumuleranno degrado e sporcizia, inoltre saranno abbattuti alberi secolari, come quelli in Corso Galliera, e zone di qualità urbanistica e pregio architettonico subiranno un forte impatto negativo con deprezzamento. Secondo noi - concludono - avrà altissimi costi di realizzazione e gestione e un forte impatto ambientale sul Bisagno a causa dei piloni" 

Il comitato propone anche una possibile alternativa, un tram di ultima generazione, spiegando quali potrebbero essere i punti di forza: "Una soluzione condivisa con i cittadini nel 2011 - si legge nel volantino - esteticamente molto gradevole, più capillare e facilmente accessibile per soggetti fragili e biciclette, sostenibile e a basso impatto paesaggistico, silenzioso ed elegante, con costi minori, un percorso che potrebbe essere più lungo e costi di manutenzione più sostenibili".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce il gruppo 'Opposizione Skymetro': "Il tram è l'alternativa sostenibile"

GenovaToday è in caricamento