rotate-mobile
Cronaca

Festa della Repubblica tra onorificenze, 'Palazzi svelati' e fuochi d'artificio

Consegnate dal prefetto Renato Franceschelli le onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica a otto genovesi, a tutti coloro che visitano il palazzo della Regione viene donata una copia della Costituzione

Cerimonia per la Festa della Repubblica in piazza Matteotti a Genova, con le istituzioni civili, militari e religiose per celebrare il 76esimo anniversario del referendum che cambiò forma di governo al nostro Paese. 

Celebrazione Festa della Repubblica e consegna onorificenze: i genovesi premiati

Il prefetto di Genova Renato Franceschelli, alla presenza delle autorità civili, militari e religiose ha passato in rassegna lo schieramento della compagnia d’onore in armi, dopo la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, sono state consegnate le onorificenze dell’Ordine al Merito della Repubblica a otto persone. Si tratta di Claudio Puppo (vice presidente nazionale associazione Anglat), Massimo Bisca (presidente provinciale Anpi Genova), Claudio Borzone (capo reparto corpo nazionale vigili del fuoco, capo distaccamento Genova Est), Gabriella Bruzzone (vice prefetto della Prefettura di Genova), Filippo Inserra (sottufficiale dell'esercito), Cosimo Orlando (ufficiale dell'esercito), Dino Passano (capo squadra esperto del corpo nazionale dei Vigili del Fuoco) e Stefano Piccolo (vice prefetto della Prefettura di Genova).

Il prefetto ha consegnato, inoltre, la Medaglia d’Onore conferita ai cittadini italiani - sia militari che civili - deportati o internati nei lager nazisti durante il secondo conflitto mondiale, e destinati al lavoro coatto per l’economia di guerra. Le medaglie quest'anno sono concesse alla memoria dei deportati: Attilio Aportis, Colombo Bursani, Massimo Delfante, Matteo Pietro Ivaldi.

Festa del 2 giugno, il prefetto Franceschelli: "Valorizziamo il termine Repubblica"

"Una bella cerimonia - ha commentato il presidente della Regione Giovanni Toti - che quest’anno torna finalmente nella sede storica di piazza Matteotti, anche questa volta la vicinanza con le persone ci sottolinea che è cambiato il clima rispetto ai due anni che abbiamo passato chiusi per la pandemia non potendo svolgere quei riti civili che ci ricordano la nostra storia e i nostri valori. La Festa della Repubblica è importante: spesso, non come gli amici francesi, ci rivolgiamo al nostro Stato con altri termini, il Paese, le Istituzioni: credo che usare di più il termine 'Repubblica' sia qualcosa di importante perché riguarda tutti noi, il governo e i diritti e per questo noi come Regione Liguria oggi regaliamo ai cittadini che visiteranno il nostro palazzo la Costituzione della Repubblica Italiana, che resta la Carta che ci unisce tutti e che guida la nostra strada".

Festa della Repubblica: "Palazzi svelati" e fuochi d'artificio

In occasione della Festa della Repubblica Regione Liguria partecipa oggi all’iniziativa Palazzi Svelati con l’apertura straordinaria fino alle 18.30 della propria sede in Piazza De Ferrari dove, nell’ufficio del presidente, è esposto e visibile il dipinto di Pieter Paul Rubens 'La carità di Rodolfo I d’Asburgo' appartenuto alla famiglia di Winston Churchill. Ai numerosi visitatori, in coda da questa mattina, viene donata una copia della Costituzione.

E questa sera, sempre nell’ambito delle celebrazioni per la Festa della Repubblica, dalle 22 in Piazza De Ferrari si svolgerà lo spettacolo 'Canzoni d’Italia': luci, musica e fuochi d’artificio dal palazzo di Regione Liguria, con un omaggio alla grande tradizione del cantautorato attraverso un medley di 'Il pescatore' di Fabrizio De Andrè, 'La mia banda suona il rock' di Ivano Fossati, 'Sapore di sale' di Gino Paoli e 'Sarà perché ti amo' dei Ricchi e Poveri. Lo spettacolo proseguirà con le canzoni che hanno fatto la storia della musica italiana, un brano per decennio dagli anni ’50 ad oggi. Sulla facciata del palazzo, in videomapping, immagini evocative e parti del testo delle canzoni, per far cantare la piazza. Ai presenti verranno distribuiti i testi delle canzoni. A chiudere l’iniziativa, l’Inno d’Italia.

I 'Palazzi svelati'

Ecco l'elenco dei palazzi visitabili il 2 giugno 

  •  Palazzo Doria Spinola - Prefettura
  •  Palazzo della Regione Liguria
  •  Palazzo Tursi - Comune di Genova
  •  Palazzo San Giorgio - Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale
  •  Palazzo della Provincia - Città Metropolitana
  •  Palazzo Tobia Pallavicino
  •  Palazzo della Borsa
  •  Palazzo De Gaetani - Banca d'Italia
  •  Museo dell’Accademia Ligustica di Belle Arti
  •  Palazzo dell'Università
  •  Palazzo Reale
  •  Palazzo Lomellini Patrone - Comando Militare Esercito
  •  Loggia dei Mercanti
  •  Museo del Risorgimento - Istituto Mazziniano
  •  Avvocatura Distrettuale dello Stato
  •  Sala Operativa della Protezione Civile della Regione Liguria
  •  Palazzo della Questura
  •  Palazzo degli Uffici Finanziari - Agenzia delle Entrate
  •  INAIL - Direzione regionale Liguria
  •  Istituto Idrografico della Marina
  •  Capitaneria di Porto - Guardia Costiera
  •  Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco
  •  Casa Circondariale Genova Marassi
  •  Casa Circondariale Genova Pontedecimo
  •  Caserma Forte San Giuliano - Comando Provinciale dell'Arma dei Carabinieri
  •  Caserma San Giorgio - Comando Regionale della Guardia di Finanza

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Repubblica tra onorificenze, 'Palazzi svelati' e fuochi d'artificio

GenovaToday è in caricamento