menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Uccise la moglie malata a Certosa, anziano muore in ospedale

L'uomo è morto al Villa Scassi, dove era ricoverato dopo il primo di due tentativi di suicidio conseguenti all'uccisione della moglie

È morto all’ospedale Villa Scassi A. O. , l’uomo di 88 anni che lo scorso 19 gennaio aveva ucciso la moglie gravemente malata cercando poi di togliersi la vita.

L’anziano era da qualche giorno ricoverato nell’ospedale di Sampierdarena dopo l’aggravarsi delle sue condizioni, precipitate nell’arco di poche settimane. La tragedia si era consumata in un appartamento di via Piombelli, a Certosa: l'uomo aveva detto alla polizia di avere ucciso la moglie per disperazione, e di avere tentato di togliersi la vita per evitare di gravare sulle spalle dei figli.

Proprio la figlia aveva trovato la coppia, andando come di consueto a trovare i genitori a casa. L’uomo era stato ricoverato inizialmente nel reparto di psichiatria del San Martino, piantonato, dove due giorni dopo aveva tentato nuovamente di togliersi la vita. Le sue condizioni, come detto, si sono rapidamente aggravate, e l’anziano era stato trasferito al Villa Scassi, dove è morto sabato mattina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Invasione di pappagallini, il Comune lancia censimento

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

GenovaToday è in caricamento