Cronaca Centro / Via Colombo

Omicidio in via Colombo, negoziante accoltellata

La donna è stata trovata ferita mortalmente nel suo negozio di calzature. L'ex compagno portato in questura, avrebbe confessato

Omicidio nella serata di venerdì in via Colombo, dove una donna, titolare del negozio di calzature Jolly, è stata accoltellata.

La vittima, Clara Ceccarelli, 70 anni, è stata trovata ferita mortalmente fuori dal negozio. Le indagini si sono subito puntate sull'ex compagno, un uomo di 59 anni che non aveva accettato la fine della relazione e che in più occasioni avrebbe dato segni di instabilità.

L'uomo, fuori di sé, è stato individuato in serata dalle volanti della polizia nei pressi dell'ospedale Galliera, apparentemente deciso a gettarsi da un muraglione, ed è stato portato in questura per essere interrogato. Agli agenti avrebbe ammesso di avere colpito la ex compagna per gelosia e per rifiuto della fine della relazione, ma la sua testimonianza è al vaglio.

Di certo c'è che le persone vicine a Ceccarelli sapevano di quel rapporto tormentato che si è gradualmente e inesorabilmente trasformato in persecuzione. Renato S. 59 anni, ha precedenti psichiatrici, e pochi giorni fa aveva cercato di togliersi la vita provando a lanciarsi dalla finestra di una scuola: «Conoscevo Clara dal '68 - ha raccontato in video un'amica arrivata sulla scena - Il compagno con cui si era lasciata gliene combinava di tutti i colori, infatti lei aveva preso precauzioni con serrature speciali sulle porte. Non la lasciava in pace, le aveva anche urinato in negozio».

Femminicidio a Genova, cosa è successo

L'allarme è scattato in via Colombo, zona piena di negozi e in cui Ceccarelli era molto conosciuta, intorno alle 19. Immediata la chiamata ai soccorsi una volta vista la donna a terra e l'uomo scappare, inutili i tentativi di bloccarlo. Mentre i passanti e i negozianti tentavano di soccorrerla sono arrivati i sanitari dell'ambulanza inviata dal 118, che hanno tentato di stabilizzarla per portarla in ospedale, ma le sue condizioni erano troppo gravi. La donna è deceduta prima di poter essere caricata in ambulanza, a pochi passi dal suo negozio.

clara ceccarelli-2

Sul posto è intervenuta in poco tempo la polizia, che ha transennato la zona e ha avviato le indagini: Squadra Mobile e Scientifica hanno affiancato le agenti delle Volanti inizialmente intervenuti per i rilievi e le testimonianze, mentre il quadro iniziava a delinearsi, un delitto commesso da un uomo che per l'ex compagna aveva sviluppato una vera e propria ossessione, così come per il gioco.

«Una donna dolcissima e buona - ha detto Manuela Carena del Civ Galata-Colombo di cui Ceccarelli faceva parte - siamo scioccati».

Clara Ceccarelli uccisa a coltellate, presidio di Non una di meno 

Ceccarelli lascia il padre di 90 anni e il figlio di 30. L'ennesimo femminicidio, l'ennesima donna morta per mano di un uomo in questo 2021 già macchiato di sin troppo sangue.

«Eravamo lì la settimana scorsa, ad urlare la nostra rabbia contro il fiume di femminicidi che ormai non fanno neanche più notizia sui media nazionali - hanno scritto le attiviste di Non una di meno annunciando un presidio per sabato alle 16 in via Colombo - Saremo lì nuovamente domani, perché negli ultimi due giorni, tre donne sono state uccise per mano di un uomo. L’ultima, Clara Ceccarelli, qualche ora fa, nella nostra città, proprio vicino a dove sabato abbiamo gridato per far sentire la loro voce, la nostra voce. Basta chiamarlo raptus, basta chiamarlo delitto passionale, basta chiamarlo amore, siamo stanche e arrabbiate, ma non ci fermeremo mai, perché se toccano una, toccano tutte»

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio in via Colombo, negoziante accoltellata

GenovaToday è in caricamento