rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca Via Edoardo Garrone

Uccisero il padre violento, chiesti oltre vent'anni per i due fratelli

Torna alla ribalta della cronaca cittadina la vicenda di Alessio e Simone Scalamandrè, accusati di aver ucciso il genitore in un appartamento di via Garrone a Bolzaneto

A circa un anno e mezzo dai fatti, il sostituto procuratore Francesco Cardona ha chiesto la condanna a 22 e a 21 anni rispettivamente per Alessio e Simone Scalamandrè, i due fratelli accusati di avere ucciso il padre violento Pasquale, 62 anni, autista Amt in pensione, il 10 agosto 2020 in un appartamento di via Garrone a Bolzaneto.

Secondo la procura, che ha coordinato le indagini della squadra mobile, a colpire l'uomo sono stati entrambi i fratelli, anche se Alessio nell'immediatezza si era addossato tutte le colpe. Il giovane aveva raccontato che il padre si era presentato a casa per chiedere di ritirare la denuncia che i ragazzi avevano presentato insieme con la madre.

La situazione era rapidamente degenerata, ed è nata una lotta terminata quando il maggiore dei due figli ha afferrato un mattarello e ha colpito il padre più volte. Il mattarello è stato trovato nell'appartamento, sporco di sangue, insieme con un cacciavite. Lunedì prossimo, 14 febbraio, parleranno gli avvocati difensori Luca Rinaldi e Nadia Calafato. La sentenza è prevista per il 21 febbraio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccisero il padre violento, chiesti oltre vent'anni per i due fratelli

GenovaToday è in caricamento