Cronaca via Revello

Delitto di Recco: il figlio confessa, la sera prima un violento litigio

Nuovi particolari sull'omicidio di Recco: un giovane di 28 anni ha strangolato e soffocato sua madre dopo un violento litigio. Il pm ha disposto la perizia psichiatrica

Aveva già deciso di uccidere la madre dopo un violento litigio, e avrebbe passato l'ultima notte a pensare come portare a termine il suo piano: sono queste le parole lucide e spietate del ragazzo di 28 anni di Recco che ha confessato agli inquirenti di aver strangolato sua madre, Patrizia Alvigini, 54 anni, nella loro casa di via Revello.

Il giovane, dopo aver ucciso prima il cane (per paura che attirasse l'attenzione abbaiando) e poi sua madre, avrebbe tentato di togliersi la vita con una coltellata. Ma questa sua ultima azione non è andata a buon fine, e così il 28enne avrebbe chiamato i soccorsi e ora si trova in ospedale sotto sorveglianza dei carabinieri.

Il 28enne ha raccontato che la sua decisione sarebbe scaturita da un violento litigio avvenuto la sera prima dell'omicidio: al centro della lite, il lavoro, un tema già protagonista di numerosi scontri tra madre e figlio. Secondo le parole del ragazzo, un'amica della madre gli avrebbe promesso di trovargli un lavoro, promessa non mantenuta. Da lì il litigio, e la madre avrebbe detto al figlio che lo avrebbe mandato alla Caritas, senza passargli più un euro.

Dopo aver ucciso il cane e la madre, il ragazzo avrebbe trasportato i loro corpi sotto il letto.

La sua confessione è naturalmente molto importante ma, in ogni caso, deve essere ancora ribadita in un interrogatorio e messa alla prova con i risultati delle indagini. Il lavoro degli inquirenti sarà fondamentale anche perché alcuni testimoni hanno riferito di aver visto il ragazzo a correre sul lungomare la mattina dell'omicidio. Per districare la matassa il pm ha deciso di disporre la perizia psichiatrica, mentre si attendono i risultati dell'autopsia, e i carabinieri continuano le loro indagini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Delitto di Recco: il figlio confessa, la sera prima un violento litigio

GenovaToday è in caricamento