rotate-mobile
Cronaca Sestri Levante

Omicidio di Sestri Levante, slitta la data della sentenza

Il giudice per l'udienza preliminare, Silvia Carpanini, ha accolto la richiesta del difensore di uno dei due imputati e ha disposto nuove perizie. Antonio Olivieri venne ucciso a Sestri Levante all'alba del 23 novembre del 2017

Slitta al 21 marzo la sentenza nell'omicidio di Antonio Olivieri, che vede imputati Gesonita Barbosa, ex moglie della vittima, e il suo convivente Paolo Ginocchio. Il delitto avvenne all'alba del 23 novembre del 2017 a Sestri Levante.

Il pubblico ministero Fabrizio Givri ha chiesto la condanna a 30 anni di carcere ma ora il giudice per l'udienza preliminare, Silvia Carpanini, ha accolto la richiesta del difensore di uno dei due imputati e ha disposto nuove perizie su alcuni reperti prelevati sulla scena del crimine che non erano stati analizzati.

Per il pubblico ministero, che ha coordinato le indagini della Squadra Mobile, a togliere materialmente la vita al 50enne (stando all'esame autoptico tramortito con un colpo alla testa e poi strangolato con fascette da elettricista) sarebbe stato Ginocchio su istigazione di Barbosa: alla base del delitto motivi economici e la rabbia covata dalla 36enne brasiliana nel corso della separazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Sestri Levante, slitta la data della sentenza

GenovaToday è in caricamento