Cronaca

Uccise coetaneo in discoteca: scarcerato dopo soli quattro mesi

Il gip Silvia Carpanini ha accolto le richieste dei legali del killer, gli avvocati Rachele De Stefanis e Sofia Baccino, e ha scarcerato il ragazzo che lo scorso 23 novembre ha ucciso un coetaneo fuori dalla discoteca di Campi

Lo scorso 23 novembre ha ucciso un suo coetaneo fuori dalla discoteca Las Vegas di Campi, dopo soli quattro mesi Stefen Guerrero Anchundia, 20 anni, può già uscire dal carcere.

La decisione è stata presa dal gip Silvia Carpanini che ha accolto le richieste dei legali del killer, gli avvocati Rachele De Stefanis e Sofia Baccino. Il giovane dovrà però indossare il braccialetto elettronico, condizione senza la quale non potrebbe lasciare la prigione. Guerrero aveva ammesso di avere ucciso il coetaneo e di averne ferito un altro perché i due avevano molestato una ragazzina di 17 anni.

«Il controllo con il cosiddetto braccialetto elettronico - scrive il gip - è assolutamente necessario onde consentire di cogliere in tempo reale eventuali allontanamenti da casa per scappare o che riprenda i contatti con i soggetti a vario titolo coinvolti nella vicenda».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccise coetaneo in discoteca: scarcerato dopo soli quattro mesi

GenovaToday è in caricamento