Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca Centro Storico / Vico Biscotti

Omicidio di Vico Biscotti, condannato a dodici anni il killer

Il verdetto per Mbacke Serigne Fall è arrivato al termine del rito abbreviato. Rinviati a giudizio i due complici che avrebbero preso parte alla spedizione punitiva per motivi di spaccio di droga

È stato condannato al termine di rito abbreviato a 12 anni di reclusione per omicidio volontario il 24enne di origini senegalesi Mbacke Serigne Fall, autore materiale dell'omicidio di Vico Biscotti, avvenuto nel novembre del 2015.

A perdere la vita era stato Brahim Mounir, 44enne di origini marocchine, secondo la ricostruzione dei fatti aggredito e ucciso per un regolamento di conti legato al controllo della piazza di spaccio del centro storico di Genova.

L'omicida, sopprannominato “Dj” per le sue esibizioni nei locali, era fuggito in Spagna nei dintorni di Saragozza, ma era stato rintracciato, arrestato e riportato in Italia dopo qualche mese perchè aveva pubblicato sul suo profilo facebook alcune fotografie dal luogo in cui si era rifugiato.

Gli altri due giovani presenti sul luogo del delitto, Amar Mbodji (23 anni) e Mustapha Jarju (21), che stando alle indagini della Squadra Mobile avrebbero partecipato alla spedizione punitiva immobilizzando la vittima mentre “Dj” lo accoltellava alla gola e si accaniva su di lui con un coccio di bottiglia, sono stati invece rinviati a giudizio davanti alla corte d'Assise, sempre accusati di omicidio volontario.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio di Vico Biscotti, condannato a dodici anni il killer

GenovaToday è in caricamento